Thiago Motta cancella un record dopo 30 anni: pronto il blitz per strapparlo al Bologna

Il successo con il Sassuolo fa registrare un record per Thiago Motta e per il Bologna: il tecnico è sempre più corteggiato, e con lui può muoversi un fedelissimo. 

Una rimonta pazzesca, firmata ai danni del Sassuolo con un secondo tempo scoppiettante ma anche alcuni dati che non possono passare inosservati.

Thiago Motta bologna record punti mercato juve
Thiago Motta firma un nuovo record (controcalcio.com) – LaPresse

Il Bologna non è stato solo trascinato da Zirkzee, autore di un assist dopo aver propiziato l’autogol di Viti. Nel successo dei felsinei c’è il settimo sigillo di Ferguson, altro calciatore valorizzato dal tecnico e con un prezzo di mercato in crescita, c’è il gol di Saelemaekers, rigenerato in rossoblu, ma soprattutto un record che è un chiaro segnale sul percorso della squadra.

Il Bologna in 22 giornate in Serie A lotta per l’Europa e lo fa grazie ai 36 punti conquistati. Mai nell’era dei tre punti, la squadra è stata in grado di raggiungere un bottino così importante in classifica, e la sensazione chiara è che i rossoblu ci stiano prendendo giusto, e siano pronti a tutto per coltivare il sogno di giocare le Coppe dopo tanti anni. Al comando c’è quindi un tecnico che continua a stupire ed ha preso in mano il lavoro di un club strutturato in maniera perfetta e con uomini giusti a gestire le operazioni di mercato per far crescere il valore della rosa e degli obiettivi. E proprio su Thiago Motta, ci sarebbe l’interesse di un club di Serie A, che avrebbe messo nel mirino anche un difensore.

Thiago Motta agita il mercato: spunta un altro club per il tecnico

Bel gioco, idee interessanti e innovative, un gruppo giovane che esprime un calcio fatto di corsa e coraggio, di sfrontatezza ma anche di personalità.

Thiago Motta bologna record punti mercato juve
Thiago Motta, corteggiatissimo sul mercato (controcalcio.com) – LaPresse

Il Bologna di Thiago Motta non è più una sorpresa, e il tecnico è regista come lo era in campo, ma ora nell’ orchestrare i movimenti di una squadra che stupisce. Ecco quindi che nelle ultime ore si è allargata la schiera di chi conferma l’interesse della Juve. Giuntoli lascerebbe infatti carta bianca ad Allegri, la cui posizione non è in discussione.

Qualora l’allenatore bianconero dovesse decidere di lasciare il club, Motta sarebbe il prescelto da parte di Giuntoli, sempre più convinto dalle idee dall’allenatore e dalle capacità di far emergere i giovani. Quello di Motta non sarebbe però l’unico nome che la Juve osserva a Bologna.

Anche Riccardo Calafiori sarebbe sul taccuino di Giuntoli. Da centrale l’ex Roma ha mostrato di essere solidissimo, bravo in marcatura e nel gioco aereo. Una sorpresa totale, che la Juve osserva così come l’allenatore che gli ha cambiato ruolo, e che sarebbe un candidato fortissimo qualora Allegri decidesse di chiudere la sua lunga storia a Torino.

Impostazioni privacy