Alta tensione a Milanello, Pioli rischia: cosa potrebbe succedere

Il pareggio contro il Bologna, nonché l’ennesimo 2 a 2 della stagione del Milan, ha ulteriormente fatto uscire fuori le lacune della formazione di Stefano Pioli, che ora non ha più alcun alibi a disposizione per salvare la faccia ed il posto in panchina.

Stando alle ultime notizie, infatti, dopo il risultato deludente di sabato si respirerebbe alta tensione dalle parti di Milanello, situazione che potrebbe portare a delle conseguenze che l’allenatore rossonero dovrà essere bravo a limitare, sennò c’è il rischio che le cose possano ulteriormente peggiore in una stagione tutt’altro che semplice per il Milan.

Alta tensione a Milanello, ecco cosa rischia Pioli
Stefano Pioli (LaPresse) – controcalcio.com

Alta tensione a Milanello: Pioli rischia ancora una volta

In una recente intervista Stefano Pioli aveva chiesto agli addetti ai lavori di escludere il Milan dalla corsa scudetto, non tanto perché Juventus ed Inter fossero più forti, ma semplicemente perché il diavolo in questa stagione non ha dimostrato di avere quella continuità che invece sta contraddistinguendo il cammino al titolo delle altre due rivali.

Mai parole furono più giuste, visto che con un calendario favorevole il Milan non è riuscito ad accorciare in classifica sull’Inter neanche sabato sera, quando in vantaggio per 2-1 si è fatto recuperare al 90′ dal Bologna grazie con un rigore di Orsolini.

Insomma, dopo quattro vittorie consecutive sono nuovamente usciti fuori i limiti della formazione di Stefano Pioli, che ora rischia nuovamente l’alta tensione in quel di Milanello. Stando infatti a quanto riportato da TMW, la sessione d’allenamento odierna sarà più importante delle altre per il Milan, visto che il pareggio contro il Bologna potrebbe avere conseguenze importanti non solo da un punto di vista della classifica ma anche mentale per Giroud e compagni. 

Milan: Pioli deve evitare un nuovo crollo emotivo della squadra

Dopo la partita di sabato contro il Bologna Stefano Pioli ha detto: “Devo essere bravo io lavorare sulla testa dei ragazzi quando sarà lunedì. Ho paura che la squadra subisca un po’ questo risultato“. Mai parole furono più giuste, anche perché dal Frosinone in poi inizierà una nuova stagione per il Milan, dove l’obiettivo sarà quello di andare il più a fondo possibile in Europa League, oltre che riaprire la lotta scudetto.

Per questo motivo non sono concessi altri down dalle parti di Milanello, con Pioli che ha dunque l’intenzione di far rialzare subito la testa ai suoi ragazzi per farli subito tornare alla vittoria contro il Frosinone, in una trasferta che però è sempre risultata essere ostile per il diavolo.

Pioli non si può permettere che la squadra vada un'altra volta in down mentale
Stefano Pioli durante Milan-Bologna (LaPresse) – controcalcio.com

Oggi il Milan torna ad allenarsi: obiettivo Frosinone

Dopo il pareggio contro il Bologna il Milan torna oggi ad allenarsi in vista di Frosinone. L’obiettivo di Pioli e staff, come anticipato, è quello di tenere sul pezzo la squadra per evitare altri momenti di down dopo quelli vissuti fra novembre e dicembre. Per questo motivo l’allenatore rossonero lavorerà soprattutto sulla testa dei suoi giocatori, con l’intento di dare una svolta a questa fino ad ora complicatissima stagione.

Pioli in questa settimana lavorerà soprattutto sulla testa dei giocatori
Stefano Pioli a colloquio con i suoi ragazzi prima di un match (LaPresse) –
Impostazioni privacy