Calciomercato, infortunio grave e lungo stop: cambiano le strategie

L’handicap di fare il calciomercato nel bel mezzo della stagione sta tutto nel fatto che un infortunio potrebbe stravolgere non solo il futuro stagionale e non di un giocatore, ma anche i piani, le priorità e le strategie di una società, come successo ad esempio proprio in questa sessione.

Nel corso dell’anticipo di Serie A, infatti, uno dei principali obiettivi di mercato della big italiana si è procurato un problema fisico importante che rischia di tenerlo lontano dai campi per un po’ di tempo. Questo ovviamente ha fatto fare un importante passo indietro alla società, che ora potrebbe decidere di non sferrare più il pronosticato affondo decisivo sul giocatore in questi ultimi giorni di calciomercato.

Infortunio grave e lungo stop, cambiano le strategie di mercato
Infortunio Serie A (LaPresse) – controcalcio.com

Serie A, infortunio grave: lungo stop per il giocatore

E’ incredibile come il calcio sia così tanto bello quanto alle volte crudele, visto che una delle sorprese più belle di questa stagione di Serie A si è ritrovata costretta ad alzare bandiera bianca per un brutto infortunio che non solo inciderà sul suo futuro, ma che direttamente avrà ripercussioni sulle strategie di calciomercato di una big italiana, interessata al giocatore.

Nel corso di questi giorni si è infatti parlato tanto di quanto la società gradisse il ragazzo al punto da avere in mente un affondo last minute per provare a convincere il presidente a lasciar partire il difensore. Inutile dire che quest’infortunio ha fatto ritornare sui suoi passi il club, che si prenderà ancora del tempo per valutare al meglio quest’affare, tutt’altro che semplice e scontato.

Dunque, stando anche a quanto riportato questa mattina anche ad Tuttosport, il problema alla spalla di Buongiorno e più serio del previsto. Il capitano del Torino nel corso dell’anticipo contro il Cagliari se l’è lussata, ed infatti sono previsti dei lunghi tempi di recupero che potrebbero far scemare l’interesse del Milan nei suoi confronti, almeno per quest’inverno.

Milan, infortunio Buongiorno: l’annuncio di Juric preoccupa

Il “Non sarà una cosa da poco” detto ieri nel post partita di Cagliari-Torino da Ivan Juric riferendosi all’infortunio alla spalla di Buongiorno ha fatto e non poco preoccupare il Milan, che potrebbe vedersi stravolgere completamente i suoi piani in questi ultimi giorni di calciomercato.

Per rinforzare la propria difesa il diavolo stava per l’appunto spingendo per il capitano del Torino, e nonostante Cairo continuasse ad ostruirne l’uscita il club rossonero sembrava avesse in mente di provare un ultimissimo affondo sul gong finale di questa sessione. Quest’infortunio potrebbe però ufficialmente rimandare l’affare Milan-Buongiorno in estate, ma mai dire mai.

Lungo stop per Buongiorno, l'affare per il Milan potrebbe slittare a giugno
Alessandro Buongiorno (LaPresse) – controcalcio.com

E se l’infortunio di Buongiorno potesse giovare al Milan? Il punto

Il Milan segue con attenzione le vicende legate all’infortunio di Buongiorno, perché in fin dei conti questa situazione potrebbe addirittura giocare a favore del club rossonero. Sì, perché qualora i tempi di recupero fossero realmente lunghi, Furlani potrebbe spingere comunque per il capitano del Torino giocando sulla situazione fisica per far abbassare il prezzo richiesto da Cairo, assicurandosi così il giocatore ed anticipando la concorrenza. Ovviamente si tratterebbe di una mera ipotesi, ma nessuno esclude che nei prossimi giorni non ci possano essere novità in merito.

Lungo stop per Buongiorno, l'affare per il Milan potrebbe slittare a giugno
Alessandro Buongiorno (LaPresse) – controcalcio.com
Impostazioni privacy