“Morata meglio di Zirkzee”: ribaltato il calciomercato del Milan

Il Milan potrebbe aver trovato in Morata il nuovo attaccante per sostituire Giroud, e per qualcuno il capitano della Spagna potrebbe fare meglio di Zirkzee

Il Milan deve sostituire Olivier Giroud. Da questo presupposto fondamentale è partita la società in questa finestra di calciomercato estiva che si è appena aperta. Il primo nome sulla lista dei papabili, non è una novità, è quello di Joshua Zirkzee, l’attaccante olandese che tanto bene ha fatto al Bologna di Thiago Motta nell’ultimo anno.

Morata sfida Zirkzee per l'attacco del Milan
Alvaro Morata avanza per l’attacco del Milan (LaPresse) – controcalcio.com

Nonostante un accordo con il calciatore, e persino la volontà di pagare i 40 milioni di euro della clausola di rescissione ai felsinei, la trattativa non è ancora andata a dama (e forse mai ci andrà) a causa delle richieste di commissioni da parte dell’agente del classe 2001, considerate troppe elevate dai rossoneri.

Per questo motivo, il Diavolo – che tra l’altro adesso deve stare attento anche alla concorrenza del Manchester United – ha deciso di guardarsi intorno, e ha trovato in Alvaro Morata il profilo ideale per prendere il posto del francese. Secondo quanto detto da Damiano Er Faina nella diretta di Controcalcio su Twitch, infatti, l’entourage del capitano della Spagna avrebbe un accordo di massima con il Milan, che a sua volta lo avrebbe anche con l’Atletico Madrid.

“Morata al Milan farebbe meglio di Zirkzee”, la frase di Er Faina accende la diretta di Controcalcio

Ora, stando sempre alle indiscrezioni del padrone di casa della trasmissione sportiva, la palla passerebbe a Morata, che “in questo momento sta riflettendo perché non è così sicuro di lasciare l’Atletico Madrid perché lui è molto legato alla città, alla piazza, si trova bene, però sta valutando se andare al Milan o no”.

Morata sfida Zirkzee per l'attacco del Milan
Secondo Er Faina, Morata sarebbe meglio di Zirkzee per il Milan (LaPresse) – controcalcio.com

Se dovesse decidere, poi, di tornare in Italia, e quindi in rossonero, per Coccia, “sarebbe più funzionale di Zirkzee. Un’opinione che ha trovato il benestare anche di Enerix, ma non quella di Luca Cohen, che ritiene i due attaccanti non tanto diversi nelle caratteristiche, quanto proprio nel tipo di investimento.

Se anche, infatti, lo spagnolo dovesse fare 15 gol (pronostico di Er Faina), difficilmente si riuscirebbe a monetizzare la sua cessione per via dell’età (a ottobre compirà 32 anni, ndr), diverso invece sarebbe per l’olandese che, a fronte di nove anni in meno, avrebbe molta più possibilità di essere venduto e generare una plusvalenza – sempre che tutto vada bene, chiaro.

Gestione cookie