“Lotito e De Laurentiis fanno bene”: attacco durissimo in diretta, è bufera (Video)

L’attacco in diretta è durissimo, scoppia la bufera clamorosa poi l’elogio: “De Laurentiis e Lotito fanno bene”

Il campionato è finito poco più di 20 giorni fa ma i club sono già proiettati alla prossima stagione: c’è chi cerca riscatto, chi si vuole confermare ed è chiaro come il mercato, in questo ambito, assume un ruolo davvero fondamentale. Le grandi italiane sono al lavoro per completare le rose, renderle ancora più forti e rilanciare le candidature in Serie A ed in Europa.

Lotito e De Laurentiis fanno bene
Lotito e De Laurentiis fanno bene: attaco durissimo in diretta (LaPresse) – Controcalcio

Le società non solo lavorano per i colpi in entrata ma sono anche alle prese con la gestione di casi interni, a volte impossibili da controllare soprattutto a causa dei procuratori. Spesso gli agenti dei calciatori sono veri e propri ostacoli alle trattative: basti pensare al caso di Zirkzee, con il suo trasferimento al Milan al momento rallentato a causa dei 15 milioni di commissioni chiesti dagli agenti dell’olandese.

Ovviamente non è un caso isolato quello dell’attaccante del Bologna. Anche il Napoli è alle prese con la gestione dei procuratori: ultimo, emblematico caso, quello di Kvaratskhelia, con l’agente ed il padre del calciatore che spingono lontano da Napoli la stella georgiana.

Bufera in diretta, l’elogio a Lotito e De Laurentiis

In casa azzurra qualche settimana fa fecero rumore le dichiarazioni di Mario Giuffredi, agente di Giovanni Di Lorenzo mentre al momento difficoltà anche per quanto riguarda il capitolo entrate, con gli agenti di Mario Hermoso che chiedono commissioni giudicate alte dalla dirigenza partenopea.

E così, nel corso della live di Controcalcio Tv, in onda sull’omonimo canale Twitch, il primo sportivo in Italia, è stato Daje Ale a prendere la parola ed andare giù durissimo. “Quando i giocatori firmano un contratto, lo devono rispettare. Quando giocano bene, poi chiedono l’aumento, ma se giocano male – ha sottolineato l’influencer – non è che chiedono di abbassarsi l’ingaggio“.

Furioso Daje Ale, ha poi rincarato la dose. “Hai un contratto, firmato per cinque anni, ed il contratto lo decido io società. A due-tre anni dalla scadenza sono io che decido per il rinnovo non tu a me che minacci di andare via. C’è un contratto“.

Ed in conclusione, menzione quasi speciale per due presidenti di Serie A, presi ad esempio da Daje Ale. “E vi dico una cosa: Lotito e De Laurentiis fanno bene. Quando i calciatori giocano male, i soldi indietro non li ridanno“.

Gestione cookie