Napoli, ostacolo italiano per Lukaku: colpo di scena

Il Napoli ha incontrato sulla strada che porta a Lukaku un ostacolo italiano: la trattativa si complica, ecco cos’è successo

Antonio Conte al Napoli, è ormai partito il lungo countdown. La città è in fermento per il tecnico salentino, talmente tanto da averlo visto perfino sbarcare all’aeroporto di Capodichino ieri sera. Un segnale quasi preoccupante il tam-tam mediatico degli avvistamenti in città.

Napoli, ostacolo italiano per Lukaku
Napoli, spunta un ostacolo italiano nell’acquisto di Lukaku (Ansa Foto) – Controcalcio

Ed invece l’allenatore è ancora alle Eolie in vacanza ed arriverà in città solo a ridosso della presentazione ufficiale che peraltro potrebbe slittare alla prossima settimana, il 13 giugno, giorno del suo onomastico. Il tweet dell’annuncio, invece, potrebbe arrivare molto prima.

Ormai, però, è solo questione di ore: l’accordo è chiuso in ghiacciaia e non vi sono dubbi sulla scelta del patron De Laurentiis, peraltro rientrato da Ibiza, segnale evidente di come si è ormai alle ultime puntate di una telenovela che dura ormai da mesi.

Conte, peraltro, è smanioso dalla voglia di mettersi subito a lavoro ed avrebbe già telefonato – in modo informale – ad alcuni calciatori della rosa azzurra. Naturalmente è in contatto continuo con il ds Manna, uno degli artefici di questa trattativa: c’è, infatti, da partire con la rifondazione e costruire una squadra competitiva.

Napoli, intoppo Lukaku: chi è l’ostacolo

Se in difesa l’obiettivo prioritario è Alessandro Buongiorno del Torino, in attacco tutto ruota attorno ad Osimhen. Il nigeriano è in uscita, considera chiuso il capitolo Napoli e vuole la Premier League. De Laurentiis è pronto a lasciarlo libero, a patto che gli venga corrisposta per intero la cifra della clausola rescissoria di circa 130 milioni presente nel suo contratto.

Napoli intoppo Lukaku
Napoli, intoppo Lukaku: cos’è successo (Ansa Foto) – Controcalcio

Ora spetterà ai club d’Oltremanica bussare alle porte di ADL esibendo il cospicuo assegno. Per sostituirlo, Conte ha già pensato ad un suo pupillo, quel Romelu Lukaku che ha già allenato sia al Chelsea che all’Inter, con risultati eccellenti: gol a raffica e titolo nazionale vinto in entrambe le occasioni.

Il centravanti belga è una garanzia e tornerà a Londra, sponda Chelsea, dopo il mancato riscatto da parte della Roma. E proprio il club inglese potrebbe rivelarsi un ostacolo alla trattativa. Anzi, per la precisione Enzo Maresca, appena nominato tecnico dei Blues.

L’ex vice di Guardiola, infatti, non apprezza partiolarmente Osimhen: una situazione che impedirebbe la nascita della trattativa per portare a Londra il nigeriano con inserimento proprio di Lukaku. Ecco perché non è scontata la reunion tra l’allenatore salentino ed il bomber belga, con il Napoli che a quel punto sarebbe costretto a cercare un’alternativa.

Impostazioni privacy