Serie A, altro cambio: niente rinnovo, ecco il nuovo allenatore

Altro cambio in panchina in massima serie. La stagione si è appena conclusa ma i club programmano già quella del 24/25. Oltre alle prime strategie di mercato, anche il casting per le panchine è cominciato per diversi club di massima serie.

Serie A: nuovo allenatore, pronta la firma

Tra questi anche il Verona che, dopo la magica salvezza conquistata da Baroni (che ha chiuso il campionato al 13 esimo posto nonostante il calciomercato di gennaio che ha rivoluzionato la rosa), il tecnico ex Lecce ha deciso di non rinnovare il proprio contratto con i veneti. Baroni, infatti, dovrebbe presto firmare con il Cagliari per il dopo-Ranieri.
Per tale motivo, come riportato da l’Arena, il diesse gialloblù Sean Sogliano sarebbe impegnato nella ricerca del sostituto.

Ad oggi in pole per la panchina del Verona ci sarebbe Alessio Dionisi, nell’ultimo campionato esonerato dal Sassuolo, ma non solo.

Dionisi dopo aver fatto bene con i nero-verdi al suo primo anno, era tra i papabili per una panchina importante visto l’ottimo calcio espresso in Emilia. Tuttavia l’ultimo anno del Sassuolo è stato complicato tra un mercato difficoltoso ed i tanti infortuni. Scusanti che fanno di Dionisi un nome importante, ancora molto ambito in Serie A.

Gattuso
Dionisi sulla panchina del Sassuolo?

L’altro nome importante per la panchina dei neroverdi è quello di Massimo Donati, reduce dalle due ottime stagioni alla guida del Legnago. Donati rappresenterebbe un’incognita maggiore ed è ambito da diversi club di Serie B come il Bari, squadra nella quale ha giocato anche da calciatore come all’Hellas Verona.

Dionisi, Donati o Rino Gattuso?

Attenzione poi anche alle sorprese per la panchina del Verona. Oltre ai profili di Dionisi e Donati, infatti, alla società scaligera sono stati accostati anche i nomi di Simone Inzaghi e Paolo Vanoli.

Gattuso
Altro cambio in panchina in massima serie. La stagione si è appena conclusa ma i club programmano già quella del 24/25.

SuperPippo non sembra stuzzicare la dirigenza veronese, mentre il secondo ad oggi resta promesso sposo del Torino in caso di addio a Juric. Appare fuori portata, invece, il nome di Rino Gattuso che ha un ingaggio importante. Anche se l’ex centrocampista del Milan, nel corso della sua carriera, ha spesso badato poco al dio denaro e tanto al prestigio e alla voglia di stupire tutti della società e della squadra. Per questo motivo, se il progetto dovesse essere gradito, non è detto che Ringhio non possa tornare in corsa per la panchina e sbaragliare la concorrenza di Donati e Dionisi.

 

Impostazioni privacy