Rinnovo Lautaro, l’ammissione in diretta: “Poteva farlo ancora” (Video)

Lautaro Martinez ha trovato l’accordo per il rinnovo con l’Inter: arriva l’ammissione in diretta sull’argentino

La notizia tanto attesa dai tifosi interisti è arrivata finalmente: Lautaro Martinez resterà ancora in nerazzurro avendo trovato l’accordo per quanto riguarda il rinnovo del contratto. L’argentino firmerà un nuovo contratto a cifre da top player, ben 9 milioni di euro l’anno.

Rinnovo Lautaro, ammissione in diretta
Lautaro Martinez ed il rinnovo con l’Inter: l’ammissione in diretta (Ansa Foto) – Controcalcio

Una sorta di incontro a metà strada tra la proposta iniziale dei nerazzurri e le richieste dell’argentino che avrebbe voluto sfondare quota 10 milioni. Alla fine è prevalso il buon senso ma anche e soprattutto l’attaccamento ai colori nerazzurri del centravanti.

Lautaro è ormai il capitano ed è una bandiera dell’Inter e, dopo il campionato e la finale di Champions League, vuole ora conquistare il trofeo continentale – stasera, a proposito, Real Madrid e Borussia Dortmund scenderanno in campo per la finale – proprio con il club meneghino come accaduto al suo illustre connazionale Javier Zanetti, oggi vicepresidente del club.

La nuova proprietà Oaktree si è quindi presentata con il botto, risolvendo un problema che aveva quasi tolto il sonno a tutti i tifosi per la paura di poter perdere il loro punto di riferimento.

Inter, le parole su Lautaro: Tancredi Palmeri non fa sconti

Dell’operazione legata al rinnovo di Lautaro Martinez ne ha parlato anche Tancredi Palmeri, giornalista di Sportitalia, nell’ultima live andata in onda su Controcalcio Tv, trasmissione omonima del canale Twitch. Il collega ha un po’ ripercorso le tappe della storia che hanno coinvolto le parti.

Quando ha visto che che la piazza interista cominciava a ribollire ha lasciato fare per vedere se questo metteva pressione su Camano” ha spiegato Palmeri, con chiaro riferimento alla dirigenza nerazzurra. “Camano era lì a fare il pompiere che sbaglia manichetta ed alimenta il fuoco perché gli faceva gioco“.

Hanno fatto un po’ il gioco delle parti e mi sembra normale” ha poi aggiunto Palmeri. “In tutto questo devo dire che non è banale che al 31 maggio con due anni di contratto davanti, con la Coppa America che incombe, di fatto dietro l’angolo, Lautaro abbia detto stop: prendiamo 9 milioni e ci mettiamo d’accordo“.

Secondo Tancredi Palmeri, di fatto, Lautaro “poteva tirarla ancora avanti” considerato anche come qualche abboccamento l’ha pure avuto da club esteri, con il mercato dei centravanti che deve ancora entrare nel vivo completamente.

Il giornalista ha poi elogiato Camano. “Il suo lavoro di procuratore l’ha fatto: l’offerta iniziale era di 7,5 milioni di euro mentre l’agente è riuscito a spuntarne ben 9“.

Impostazioni privacy