Inter: caso plusvalenze, 2 calciatori nel mirino

Da Roma a Milano: il fascicolo sulle plsuvalenze torna sui tavoli dei Pm. Ecco le ultimissime notizie su questa inchiesta che vede coinvolta anche l’Inter.

La conclusione delle indagini preliminari ha fatto scattare l’allarme. Sono stati aperti dei nuovi fascicolo che riguardano anche alcuni movimenti dell’Inter. La Procura di Roma ha inviato gli atti a quella di competenza, ovvero Milano. Adesso toccherà ai Pubblici Ministeri valutare la gravità dei fatti. Ecco i motivi che hanno portato l’Inter ad essere indagata per il caso plusvalenze.

marotta
Beppe Marotta Inter (La Presse Foto) – controcalcio.com

Torna in auge l’inchiesta sulle plusvalenze. Dopo la Procura di Torino, che alzò il polverone contro la Juventus, anche altre Procure d’Italia hanno iniziato ad indagare sulle operazioni di altre società.

Inchiesta plusvalenze: anche l’Inter coinvolta, c’è uno scambio nel mirino

Con la chiusura delle indagini preliminari sulla Roma, il 26 aprile sono stati aperti dei nuovi fascicoli con reati di false comunicazioni sociali.

I Pm hanno inviato gli atti alle Procure di competenze e a Milano è arrivato un fascicolo che riguarda proprio l’Inter.

Si contesta uno scambio fra giallorossi e nerazzurro, avvenuto fra il 2017 e il 2020. Ecco tutti i dettagli.

Secondo le ultime notizie riportate da Il Fatto Quotidiano, al vaglio degli inquirenti c’è la trattativa di calciomercato fra Inter e Roma con Radja Nainggolan che si trasferì in nerazzurro. Mentre Davide Santon e Nicolò Zaniolo in giallorosso.

Una trattativa che è finita nel mirino della Guardia di Finanza e che ha portato la Procura di Roma all’indagine contro il club giallorosso. Adesso, una parte del fascicolo è finito a Milano con i pm che dovranno accertare la situazione relativa all’Inter.

Radja Nainggolan (La Presse Foto) – controcalcio.com

Scambio Inter Roma: Zaniolo e Santon per Nainggolan, indaga la Procura

Nell’operazione che fu fatta nell’estate del 2018, il centrocampista era stato valutato 38 milioni generando una plusvalenza per la Roma di 31,9 milioni.

Dall’altro canto, Zaniolo venne valutato 5,7 milioni e Santon 10 milioni, con plusvalenze per l’Inter di 4,2 e 8,1 milioni di euro.

Adesso toccherà alla Procura di Milano e ai Pm decidere cosa fare. I giudici avevano già avuto modo di indagare sui conti dell’Inter e sulle plusvalenze fatte nel periodo che va dal 2017 al 2019. I pm Giovanna Cavalleri e Giovanni Polizzi, avevano archiviato le accuse. Secondo loro, non erano emerse condotte dell’Inter finalizzate all’alterazione dei bilanci.

Bisognerà capire se dopo questi nuovi documenti, arrivati da Roma, la posizione del club nerazzurro cambi oppure no. Servirà tempo prima di definire il tutto con i pm che dovranno indagare meglio e capire la situazione.

Impostazioni privacy