Terremoto in Serie A: “Così Gasperini arriva nella big”

Il valzer delle panchine della Serie A potrebbe trasformarsi in un terremoto in cui uno dei protagonisti potrebbe essere Gian Piero Gasperini

Quella che si giocherà stasera a Dublino tra Atalanta e Bayer Leverkusen sarà la partita più importante della carriera di Gian Piero Gasperini.

Annuncio in diretta, Gasperini si avvicina alle big
Gian Piero Gasperini potrebbe lasciare l’Atalanta e trasferirsi in una big del nostro campionato (LaPresse) – controcalcio.com

A prescindere da come andrà, però, la lunga permanenza del tecnico di Grugliasco sulla panchina dei bergamaschi – otto anni per la precisione – potrebbe concludersi a fine stagione. È difficile, infatti, che possa arrivare a raggiungere un traguardo importante come una finale europea e, come ci hanno insegnato, per ultimi, Toni Kroos e Claudio Ranieri, è meglio lasciare al meglio rispetto a quando le cose vanno male.

Come l’allenatore ex Juventus, anche Ivan Juric, praticamente un suo discepolo per il modo di interpretare il calcio, dovrebbe lasciare il Torino al termine dell’anno calcistico. Già a metà campionato, il croato aveva spiegato che se non avesse raggiunto l’Europa avrebbe abbandonato la nave dei granata, e non essendoci riuscito, be’, così sarà, tanto che potrebbe essere lui il sostituto ideale di Gasperini alla Dea.

Giordano lancia la bomba in diretta: “Juric favorisce l’arrivo di Gasperini al Napoli”

Secondo quanto raccontato da Marco Giordano e annunciato nella diretta di Controcalcio, questa possibilità aprirebbe la strada a un arrivo del mister degli orobici al Napoli. Da più di qualche giorno, in effetti, il nome di Gasperini è stato accostato al club partenopeo, specie dopo che la trattativa con Antonio Conte si sarebbe conclusa con un nulla di fatto.

Annuncio in diretta, Gasperini si avvicina alle big
Gasperini potrebbe essere sostituito da Juric all’Atalanta (LaPresse) – controcalcio.com

Nei fatti, però, l’allenatore piemontese non sarebbe finito solo nel mirino di Aurelio De Laurentiis. Prima che si facesse più calda la pista di Thiago Motta – che ancora non ha svelato il suo futuro -, anche la Juventus aveva messo gli occhi addosso al tecnico che oggi si giocherà l’Europa League.

E persino il Milan potrebbe averci fatto un pensierino per quanto riguarda il dopo Stefano Pioli, anche se sembra molto più concentrato su Paulo Fonseca in questo momento. Il valzer delle panchine, insomma, è un accenno al momento che da giugno inizierà a essere ballato con forza. E chissà se le indiscrezioni non diventeranno certezze molto presto, magari già per l’inizio del primo mese d’estate.

Impostazioni privacy