Buffon lascia l’Italia e torna in bianconero: svelato il nuovo ruolo

Dopo il ritiro dal calcio giocato e l’esperienza come team manager della Nazionale italiana, Gianluigi Buffon potrebbe finalmente tornare in bianconero.

La leggenda italiana sarebbe infatti una sorta di capriccio del presidente, il quale sarebbe addirittura pronto a provarle davvero tutte pur di riaccogliere in società Buffon, che ovviamente andrebbe a ricoprire ruoli completamente diversi rispetto a quelli che in passato gli hanno permesso di diventare il calciatore che poi tutto il mondo ha imparato a conoscere, apprezzare ed idolatrare.

Buffon lascia la Nazionale per tornare in bianconero da dirigente
Buffon dirigente in bianconero, ecco il suo nuovo ruolo (LaPresse) – controcalcio.com

Ovviamente da qui a parlare di stretta di mano certa ce ne vuole, anche perché c’è di mezzo un Europeo al quale Buffon tiene tanto, ma i dialoghi sarebbero stati avviati e la strada intraprendere sembrerebbe essere quella giusta.

Buffon torna in bianconero per volontà del presidente

Importanti novità arrivano in merito al futuro di Gianluigi Buffon, che dopo l’Europeo di Germania potrebbe lasciare l’Italia per tornare in vesti dirigenziali in bianconero.

Questo è quanto si starebbe vociferando nelle ultime ore, con l’ex numero uno principale promotore di questo scenario insieme al presidente del club, che avrebbe già avviato i dialoghi con la leggenda italiana nella speranza che questa possa accettare il ruolo che gli verrà poi proposto. Una cosa è certa: per lasciare la Nazionale significa che Buffon potrebbe compiere un importante salto di qualità nella sua carriera dirigenziale, cosa che al momento sarebbe ancora alla ricerca di conferme dalle fonti vicine alle parti interessate.

La possibilità che una cosa del genere accada comunque esiste, come confermato anche dai colleghi di Gazzetta.it che hanno per l’appunto detto come Gianluigi Buffon potrebbe essere il primo vero rinforzo del Parma neo promosso in Serie A. L’idea di tornare dove tutto è iniziato e finito è però del presidente Kyle Krause, il quale ritiene che una figura del genere in società possa solo che aiutare con la sua esperienza, di campo e non.

Parma-Buffon 3.0: ma quale sarà il ruolo dell’ex portiere?

Buffon-Parma potrebbe arrivare all’atto terzo della sua incredibile storia. Stando infatti a quanto riportato dai colleghi di Gazzetta.it, verso la fine del mese di maggio quando tornerà in Italia, il presidente dei crociati Kyle Krause intensificherà i contatti con l’ex numero uno italiano per convincerlo a rinforzare con la sua esperienza la dirigenza bianconera. 

Al momento ancora nessuna anticipazione è stata fatta in merito al ruolo che potrebbe andare a ricoprire Gianluigi Buffon, ma l’impressione è che la leggenda potrebbe avere un compito in primo piano vicino alla squadra per quanto riguarda le logiche di mercato, escludendo la possibilità che possa ricoprire un ruolo istituzionale di semplice “bandiera” senza ruoli.

Prima che una cosa del genere venga definita, però, Buffon vuole dedicare anima e corpo al primo Europeo da dirigente che affronterà con l’Italia. Per il futuro c’è tempo, staremo a vedere.

Buffon nuovo dirigente a Parma, il presidente Krause ci prova
Buffon a Parma potrebbe avere un ruolo di primo piano vicino alla squadra (LaPresse) – controcalcio.com
Impostazioni privacy