Inter, cambia il futuro di Zhang: interviene il padre, svolta dalla Cina

Ultimissime notizie riguardo il futuro societario dell’Inter: sono ore d’attesa per Steven Zhang che vuole tenersi l’Inter. L’assist può arrivare grazie al padre.

Poco meno di 24 ore alla data di scadenza del prestito con Oaktree. Entro domani, infatti, il presidente dell’Inter attraverso la controllante lussemburghese Great Horizon, dovrà restituire al fondo californiano 386 milioni.

(Agenzia Ansa Foto)

Ieri, durante la premiazione dell’Inter, Zhang ha ringraziato i tifosi per i messaggi di vicinanza ed ha condiviso alcuni post sui social per omaggiare la seconda stella dei nerazzurri.

Intanto, da Nanchino il presidente continua a seguire con particolare attenzione la vicenda relativa al prestito con Oaktree. Si avvicina la data di scadenza, ecco cosa può succedere.

Quale futuro per Zhang all’Inter? Nuovi aggiornamenti

Perché Zhang deve restituire i soldi ad Oaktree? 

Il fondo americano, tre anni fa, ha finanziato la Great Horizon. Una società lussemburghese attraverso il quale Steven Zhang controlla l’Inter.

La cifra da restituire ad Oaktree da Zhang è di 386 milioni di euro, interessi compresi. In caso contrario, i califoniani possono far valere il diritto di prendere l’Inter, qualora il debito non sarà saldato.

C’è tempo fino a domani anche se, al momento, non c’è alcuna soluzione alle porte per Zhang che rischia seriamente di concludere la sua avventura in nerazzurro.

A fare il punto su questa delicata vicenda è l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, che ha dedicato ampio spazio all’argomento che interessa e non poco i tifosi dell’Inter.

Con l’arrivo in società di Oaktree, cosa ne sarà dell’Inter?

Steven Zhang (La Presse Foto)

Zhang-Inter: assist dal padre, ecco cosa può accadere

Il tentativo di trovare un accordo con un altro fondo, Pimco, non è andato a buon fine per la società nerazzurra. A quanto pare, infatti, la trattativa è saltata.

“Oaktree, secondo Suning, avrebbe fatto dell’ostruzionismo e disturbato il buon esito dell’affare. Anche perché non avrebbe potuto incassare la clausola del 20% sulla vendita del club. Secondo Oaktree, invece, Zhang non ha mai realmente definito l’accordo con il fondo Pimco”.

La soluzione, dunque, da parte di Zhang per liberarsi del prestito, non è mai strata raggiunta dall’imprenditore che in questo modo rischia di perdere la società nerazzurra. L’unica ancora di salvezza per Steven è il padre, che è l’unico che può salvare il figlio e la stessa Inter dall’arrivo del fondo statunitense.

Resta comunque abbastanza difficile che la soluzione possa trovarsi. Ecco perché, come sottolineato dalla rosea, non è da escludere una battaglia legale in Lussemburgo.

(Agenzia Ansa Foto)
Impostazioni privacy