Serie A, salta un’altra panchina: nuovo allenatore per l’Europa

In vista della prossima stagione di Serie A arrivano già tante novità, nonostante quest’anno sia ancora da condurre in porto. Un’altra panchina salterà ed in tal senso arriva un colpo di scena inatteso per quello che sarà il nuovo allenatore. Avrà, infatti, l’obiettivo di lottare per l’Europa. Vediamo le ultime a riguardo.

Sono diverse le panchine che salteranno in vista della prossima stagione, per motivi differenti. Qualcuna di esse avrà bisogno di un volto nuovo per smaltire la delusione di quest’anno. In altri casi ancora per delle naturali ambizioni di un allenatore che vuole cambiare piazza. In altri casi ancora, per divergenze di vedute in prospettiva futura.

In tal senso, in Serie A un altro allenatore si prepara a salutare e la notizia inizialmente non può non lasciare tutti a bocca aperta. Si tratta di un colpo di scena soprattutto per quel che concerne il suo erede, che si prepara a sbarcare per la prima volta in una grande piazza con l’ambizione di lottare per l’Europa.

Serie A, altro cambio in panchina
Serie A, sorpresa per il nuovo allenatore: lotterà per l’Europa (Controcalcio.com) – foto da Lapresse

Serie A, cambia un’altra panchina: le ultime

Nel mondo del calcio, ed in particolar modo in Serie A, gli allenatori fungono molto da capro espiatorio. Quando le cose non vanno per il verso giusto, tanto agli occhi dei tifosi quanto a quelli della proprietà, sono sempre i principali responsabili. Ed in tal senso sono in arrivo altri cambiamenti.

Ieri sera, al termine della gara vinta per 3-1 contro il Milan che ha nuovamente avvicinato il Torino all’Europa, Ivan Juric ha confermato il suo addio ai granata. Stando a quanto raccontato da Nicolò Schira, per la sua successione il nome più caldo è quello di Paolo Vanoli, che tanto bene sta facendo al Venezia e che metterebbe tutti d’accordo in società.

Vanoli al Torino
Torino, Juric al passo d’addio: occhi su Vanoli (Controcalcio.com) – foto da Lapresse

Torino, Juric annuncia l’addio: Vanoli il suo erede?

A quanto pare nel suo contratto con il club della Laguna c’è una clausola rescissoria. Essa è pari a 1 milione di euro in caso di promozione in Serie A, ed a 0,5 milioni se resta invece in Serie B.

Il Torino punta forte su Vanoli ed ha anche proposto una bozza di contratto che durerebbe fino al 2026, con un’opzione fino al 2027. Insomma, l’idea dei granata è quello di mettere in piedi un progetto a lungo termine per restare competitivi e lottare ancora per l’Europa.

Impostazioni privacy