Thiago Motta, dalla Juve al Milan: colpo di scena

Thiago Motta e un triangolo con Juventus e Milan: attenzione al ribaltone che può cambiare tutto, annuncio sorprendente

Thiago Motta è l’uomo del momento, nel calcio italiano, non ci sono dubbi. Fari puntati su di lui, dopo aver realizzato una impresa su cui nessuno, all’inizio della stagione, avrebbe scommesso, portare il Bologna in Champions League e farlo con idee e una proposta di gioco che hanno suscitato applausi ovunque.

Dalla Juventus al Milan, cambia tutto per Thiago Motta
Thiago Motta e gli scenari ancora tutti da decidere sulla sua prossima panchina (fonte: © LaPresse) – Controcalcio.com 

 

Per l’allenatore italobrasiliano, adesso, si apre il momento delle scelte. I prossimi giorni saranno fondamentali in questo senso. Il Bologna proverà a trattenerlo, operazione complicata ma di certo i rossoblù non lasceranno niente di intentato. Dopo l’eventuale addio ai felsinei, Motta potrà sfogliare la margherita, dato che le opzioni, di certo, non gli mancano.

Da più parti viene indicato come papabile nuovo allenatore della Juventus, per raccogliere l’eredità di Allegri e provare a rilanciare i bianconeri secondo presupposti molto diversi rispetto a quelli degli ultimi anni. Ma non è l’unica opzione ancora abbastanza ‘calda’. Sullo sfondo, c’è sempre il Milan. E potrebbe non essere da escludere un clamoroso ribaltone, da questo punto di vista.

Thiago Motta, la Juventus e il ‘dietrofront’ di Giuntoli: annuncio inatteso

Fino al momento delle firme, nel mercato, lo sappiamo, non c’è nulla di certo. Ancora tutto da definire, fin quando non sarà messo tutto nero su bianco. Con Thiago Motta che alla fine potrebbe anche sedere su una panchina diversa rispetto a quella ipotizzata finora.

Juventus, Giuntoli e il dietrofront su Thiago Motta: l'annuncio
Cristiano Giuntoli e una decisione non facile, quella sul nuovo allenatore della Juventus (fonte: © LaPresse) – Controcalcio.com 

 

Una argomentazione portata avanti tra gli altri da Carlo Pellegatti, firma storicamente legata al Diavolo. In un intervento a ‘Radio 24’, nel programma ‘Tutti Convocati’, ha sottolineato come il futuro di Thiago Motta possa anche prendere una piega inaspettata.

“Non sono preoccupato per la questione dell’allenatore del Milan, non siamo al 7 luglio – ha spiegato – Ma è vero anche che qualcuno dovrà prendersi una responsabilità e metterci chiaramente la faccia. Penso che comunque, l’annuncio non arriverà prima del 27-28 maggio“. Sui candidati: “Per Conte è no già da sei mesi, no anche ai vari Conceicao, De Zerbi, Gallardo. Per quanto riguarda Thiago Motta, calmi con il fatto che vada alla Juve. L’opzione Milan non è ancora chiusa, la Juventus lo ha lasciato lì in stallo“. Una prospettiva che apre ad altre direzioni per la panchina bianconera e fa sperare i tifosi rossoneri.

Impostazioni privacy