Roma, caos totale: “Non capiva niente”, durissimo attacco in diretta (Video)

In casa Roma, dopo la sconfitta contro l’Atalanta, è scoppiato il caos totale: è arrivato il durissimo attacco in diretta

Il big match dell’ultimo turno di campionato è stato sicuramente quello andato in scena al Gewiss Stadium di Bergamo tra l’Atalanta e la Roma. Un vero e proprio scontro diretto per la zona Champions, con gli orobici che hanno conquistato tre punti fondamentali e pesantissimi in ottica quinto posto.

De Rossi attacco, caos Roma
Roma, è caos totale dopo il ko di Bergamo: l’attacco (Ansa Foto) – Controcalcio

L’Atalanta, reduce da quattro vittorie consecutive, è infatti ora quinta con 63 punti, tre lunghezze di vantaggio proprio sulla Roma che, se dovesse finire così il campionato, dovrebbe accontentarsi della sesta piazza e dell’Europa League.

Il match è terminato 2-1 per i nerazzurri ma il punteggio non rispecchia certo l’andamento della gara. In campo è stato un dominio quasi assoluto di De Ketelaere – strepitoso con una doppietta – e compagni, soprattutto nel primo tempo, con occasioni a raffica e gol sprecati anche malamente.

L’Atalanta avrebbe potuto vincere in goleada e solo la troppa leziosità sotto porta ha evitato alla Roma un passivo ben più maggiore ed una figuraccia.

Roma, la differenza con l’Atalanta e l’attacco senza precedenti

La gara di Bergamo e la differenza emersa tra le due formazioni è stata oggestto di analisi nell’ultima puntata di Controcalcio Tv, andata in diretta sull’omonimo canale Twitch. A fare un quadro sulla differenza tra i due club ci ha pensato il noto influencer tifoso giallorosso Daje Ale.

L’Atalanta – ha spiegato Daje Ale – ha un lavoro di otto anni con Gasperini, otto sessioni di calciomercato estive ed altrettante invernali. Hanno costruito una squadra su misura per lui, con calciatori dotati di forza fisica, qualità e gamba necessari per il calcio moderno“.

Daje Ale, poi, ha analizzato la situazione in casa Roma, non lesinando un attacco durissimo alla precedente gestione tecnica. “De Rossi sta a Roma da quattro mesi, ha trovato una rosa costruita da un tecnico (José Mourinho, ndr) che non capiva niente con un direttore sportivo peggio di lui: insieme hanno creato una squadra dove vi sono calciatori bravi ma ne mancano altri con determinate caratteristiche“.

Un vero e proprio affondo durissimo nei confronti dell’allenatore lusitano esonerato nel corso della stagione. E nel mirino di Daje Ale è finito pure Tiago Pinto che ha lasciato il club giallorosso nello scorso febbraio, dopo la sessione invernale di calciomercato.

La prossima estate il mercato sarà firmato con ogni probabilità da Ghisolfi, attuale ds del Nizza e sempre più vicino alla Roma.

Impostazioni privacy