Inter, novità pazzesca: la decisione di Zhang

In casa Inter arriva la decisione di Steven Zhang: il patron nerazzurro spiazza tutti, la novità è davvero clamorosa

Lo scudetto è stato già conquistato ed in casa Inter si è ormai in vacanza. La cinquina al Frosinone è propedeutica al chiudere al meglio la stagione in corso, difficilmente dimenticabile: il titolo numero 20, quello della seconda stella, vinto in casa dei cugini del Milan, è il cammeo perfetto in coda ad una stagione che ha il solo neo dell’eliminazione negli ottavi di finale della Champions League.

Steven Zhang decisione
Steven Zhang, la decisione spiazza tutti (Ansa Foto) – Controcalcio

E nella prossima stagione, con il chiaro obiettivo di replicare l’esaltante stagione attuale, c’è anche la missione Champions: proprio per questo motivo Marotta ed Ausilio lavorano già alla rosa della prossima stagione, con un vantaggio innegabile rispetto alle avversarie, soprattutto in Italia.

L’Inter ha già ingaggiato Zielinski e Taremi a parametro zero, i perfetti alter ego di Mkhitaryan e Lautaro Martinez, e programma con Simone Inzaghi. Il tecnico piacentino, infatti, è intoccabile e regala un grande vantaggio: Juventus, Milan e Napoli, infatti, cambieranno tecnico ma le idee non sono ancora chiarissime.

In casa bianconera il prescelto sembra essere Thiago Motta ma ugualmente si dovrà aspettare fine stagione per gli annunci e programmare il lavoro. In alto mare, invece, la situazione a Napoli e Milano, sponda rossonera.

Inter, grana rinnovi: la decisione su Inzaghi e Lautaro Martinez

Il vantaggio in casa Inter, però, non deve essere sprecato: di certo c’è che molto del futuro del club nerazzurro dipenderà dall’accordo di Steven Zhang con Pimco. L’accordo con un nuovo finanziamento per il presidente cinese regalerà ossigeno e la possibilità di programmare in viale della Liberazione.

Rinnovo Lautaro
Lautaro Martinez, grana rinnovo: la decisione di Zhang (Ansa Foto) – Controcalcio

Marotta, infatti, ha due nodi da sciogliere in primis: i contratti di Simone Inzaghi e Nicolò Barella. Il tecnico dovrebbe firmare fino al 2027 con un ingaggio da 7 milioni di euro più bonus, stesse cifre che dovrebbe percepire anche il centrocampista, con un accordo fino al 2029.

Un modo, questo, per allontanare le pretendenti sia dall’allenatore che dall’ex Cagliari, entrambi finiti nel mirino di alcuni club di Premier League. Sistemata questa situazione, sarà la volta di Lautaro Martinez: è il caso più spinoso, perché se daun lato la volontà di rinnovare e restare a Milano da parte del numero 10 c’è eccome, dall’altra c’è la necessità di un punto di incontro tra la richiesta del giocatore e la proposta del club nerazzurro.

L’argentino, conscio della maturità raggiunta, ma anche dell’essere uno dei calciatori più forti al mondo in attacco, vuole 10 milioni di euro di ingaggio, lo stesso stipendio che al momento percepisce Victor Osimhen al Napoli.

L’Inter, invece, è disposta a riconoscergli 8 milioni: una distanza che al momento non è stata colmata nonostante i ripetuti incontri dell’entourage del Toro con la dirigenza nerazzurra. Inzaghi, però, ha chiesto la conferma di tutta la rosa, o quantomeno almeno dei calciatori principali e Zhang sarebbe pronto a dare il via libera.

Il presidente dell’Inter vuole accontentare il suo tecnico ed è pronto ad avallare i rinnovi di tecnico e centrocampista, dando carta bianca a Marotta anche per Lautaro.

Impostazioni privacy