“Ha rifiutato il Milan”: nuova svolta per la panchina in live

Un allenatore accostato al Milan nell’ultimo periodo avrebbe rifiutato la panchina dei rossoneri: l’annuncio è arrivato in diretta

La fiction a puntate per scoprire chi sarà il prossima allenatore del Milan, che tanto sta spopolando nell’ultimo periodo, si compone di un nuovo capitolo.

Un allenatore ha rifiutato la panchina del Milan
Ibrahimovic avrà l’ultima parole per il nuovo allenatore del Milan (LaPresse) – controcalcio.com

Tra i tanti nomi che sono venuti a galla per prendere le redini in mano della squadra dopo il certo addio di Stefano Pioli a fine stagione, secondo quanto detto nella diretta di Controcalcio su Twitch da Damiano Er Faina, uno in particolare, ovvero Paulo Fonseca, avrebbe infatti rifiutato di sedersi sulla panchina dei rossoneri il prossimo anno.

“A me hanno detto che Fonseca era praticamente fatto con il Milan, ma ha rifiutato per accettare il Marsiglia”, ha affermato con convinzione il padrone di casa della trasmissione calcistica, venendo però (in un certo senso) sbugiardato dai colleghi.

Per Luca Cohen, infatti, non sarebbe questa la situazione, e lo stesso vale anche per Enerix. Entrambi i tifosi del Milan hanno versioni differenti di quello che è accaduto con l’ex tecnico della Roma. Quale sia la verità, in ogni caso, il rebus che riguarda il futuro della guida tecnica del Diavolo rimane ancora tale: un rebus.

Er Faina è sicuro: “Ibrahimovic avrà l’ultima parola sul prossimo allenatore del Milan”

A dover sbrogliare la matassa, come vi ripetiamo da giorni e come è scontato che sia (pure), ci dovrà pensare la dirigenza del Milan. Al netto di quelli che possono essere i rifiuti che sono arrivati, e che potrebbero arrivare ancora, però, sempre stando alle informazioni in possesso di Er Faina, sarebbe Zlatan Ibrahimović ad avere l’ultima parola su chi prenderà il posto di Pioli per il prossimo anno.

Un allenatore ha rifiutato la panchina del Milan
Fonseca avrebbe scelto il Marsiglia anziché il Milan (LaPresse) – controcalcio.com

L’ex attaccante svedese, ha precisato Coccia, non prenderà la decisione da solo, ma in accordo con il team con cui lavora, di cui fa parte anche l’amministratore delegato Giorgio Furlani, ma sarà lui a bocciare o promuovere il profilo.

Intanto la rosa di pretendenti si assottiglia sempre di più. Antonio Conte resta in cima alla lista di desiderata, sempre di Ibrahimovic, ma ci sarebbe anche Roberto De Zerbi tra i papabili, e come lui anche Sergio Conceiçao e Mark van Bommel. In tutto questo, però, non sono escluse sorprese.

Impostazioni privacy