Scoppia lo scontro in diretta: tutta ‘colpa’ di Okafor (Video)

Si scatena il caos in diretta per ‘colpa’ di Noah Okafor: lo scontro improvviso che ha lasciato tutti a bocca aperta

La stagione del Milan non è andata esattamente come i tifosi si aspettavano e sta terminando con un’aspra contestazione da parte del pubblico rossonero. Il motivo è presto detto: fuori dall’Europa League per mano della Roma, il Diavolo ha concesso all’Inter di vincere lo scudetto della seconda stella proprio nel derby, un ko difficile da digerire.

Scoppia lo scontro in diretta su Okafor
Okafor ha acceso il diverbio in live (LaPresse) – controcalcio.com

Le colpe non possono essere solo di Stefano Pioli, ma anche di diversi singoli al di sotto delle aspettative. Visto l’andamento altalenante di Rafael Leao, in molti hanno chiesto di vedere di più in campo Noah Okafor. L’attaccante arrivato nel capoluogo lombardo la scorsa estate, invece, ha giocato solo il 14% delle partite di Serie A da titolare, per un totale di 26 presenze e sei reti all’attivo.

A gara in corso, si è dimostrato spesso molto prezioso, tanto da guadagnarsi la conferma al Milan per la prossima stagione, anche in virtù di un contratto fino a giugno 2028. Proprio attorno all’ex Salisburgo, però, si è acceso l’ennesimo diverbio durante la diretta di Controcalcio.

Okafor ha scatenato lo scontro tra Luca Cohen e Augusto Sciscione

Uno dei maggiori sostenitori di Okafor è Luca Cohen, insider e tifoso rossonero, che avrebbe sicuramente concesso più spazio allo svizzero. Mentre in live si parla di Joselu e in generale dei bomber di riserva, l’attenzione si è spostata proprio su Okafor, con Augusto Sciscione che non ha usato mezzi termini contro il suo collega.

Scoppia lo scontro in diretta su Okafor
Tra Okafor e Joselu, è scoppiata la lite tra Sciscione e Cohen (LaPresse) – controcalcio.com

È da un anno che ci parli di Okafor”, ha detto nei confronti di Cohen. E lui ha prontamente risposto: “Devi rapportare il livello. Non lo sto mettendo al livello di uno che può giocare nel Real Madrid, sto solo dicendo che Joselu è la punta dei Blancos”. Ma Sciscione non ci sta: “Non è la punta titolare, ma quella di scorta“.

Dopo varie urla e nuovi attacchi all’esterno offensivo svizzero, Cohen ha perso definitivamente la pazienza: “Qui si valutano solo i risultati, dato che ora ha fatto doppietta in semifinale. Allora Chukwueze merita il Pallone d’Oro perché ha fatto doppietta contro il Real”. I due non sembrano affatto d’accordo, per usare un eufemismo, ma ci hanno fatto sorridere ancora una volta.

Impostazioni privacy