Roma, scoppia la bufera in diretta: “La colpa è loro” (Video)

E’ scoppiata la bufera in diretta: la Roma al centro della discussione, vero e proprio litigio tra i due ospiti

La Roma tra poco più di un’ora scenderà in campo per provare a ribaltare la sconfitta incassata nella gara di andata della semifinale di Europa League. Contro il Bayer Leverkusen per provare a conquistare la seconda finale consecutiva in questa manifestazione, la terza di fila Conference League inclusa.

Roma, bufera in diretta
Roma, scoppia la bufera in diretta: che attacco (Ansa Foto) – Controcalcio

I giallorossi sono quinti in classifica a pari punti con l’Atalanta ma gli orobici hanno ancora una gara da recuperare contro la Fiorentina: in piena corsa per una qualificazione alla prossima Champions League, la formazione di Daniele De Rossi deve tornare al successo dopo i due pareggi consecutivi negli ultimi 180′.

Al di là di come finirà questo campionato, di certo si può affermare come sia stata decisiva l’intuizione della proprietà di affidare la squadra a Daniele De Rossi dopo l’esonero di Mourinho. Il tecnico, infatti, ha rivitalizzato la squadra ed il rendimento con l’ex capitan futuro è diventato impressionante, quasi da lotta al titolo.

Tant’è che la conferma è già stata annunciata dalla proprietà: De Rossi resterà sulla panchina dei giallorossi anche nella prossima stagione, pronto ad aprire un ciclo.

Roma, lite tra Sciscione e Daje Ale: accuse sulla dirigenza

La Roma è stata però oggetto di discussione anche nell’ultima puntata di Controcalcio Tv, sul noto canale Twitch. E proprio il club, dal punto di vista della società, ha innescato un vero e proprio litigio tra gli ospiti del programma di “Er Faina”. Gli animi si sono surriscaldati tra Augusto Sciscione e Daje Ale proprio sulle responsabilità della proprietà.

Non dite mai una parola nei confronti della società. Avete paura? Se dici che Mourinho debba essere esonerato dopo Genoa, non è che si deve autoesonerare. La società ha un presidente? La colpa è sua allora” l’invettiva di Augusto Sciscione che ha quindi puntato il dito contro i Friedkin.

Daje Ale ha però svelato un retroscena, proprio per quanto riguarda la sostituzione di Mourinho. “Quando hanno deciso di esonerare il tecnico lusitano dopo Genoa-Roma, la società ha contattato Antonio Conte ma il tecnico salentino non ha dato disponibilità“. Da qui, poi, evidentemente, la scelta di puntare su Daniele De Rossi che conosce benissimo la piazza giallorossa.

Ciò nonostante, Sciscione ha rincarato la dose. “La proprietà non è mai colpevole per voi. Pinto e Mourinho: la proprietà che invece è l’unica deputata a prendere le decisioni, non la nominate mai. Una vergogna. Ho visto gli errori commessi” ha poi concluso il suo intervento con Daje Ale che ha rimarcato la fede laziale di Sciscione dandogli dell’invidioso per non avere un patron come i Friedkin.

Impostazioni privacy