Nuova bufera su Mourinho: l’accusa arriva in diretta

José Mourinho è stato esonerato dalla Roma a metà gennaio, ma le polemiche sul suo operato in giallorosso non si sono ancora placate: ecco le nuove accuse in diretta

Ha vissuto tempi migliori José Mourinho. L’allenatore capace di far vincere una Champions League al Porto e un triplete all’Inter, oltre che aver portato a casa la prima coppa internazionale per la Roma, è stato esonerato dal club giallorosso a metà gennaio a causa dei risultati poco soddisfacenti della squadra.

Nuova bufera su Mourinho
Le ultime dichiarazioni di Mourinho hanno fatto infuriare ancora i tifosi (LaPresse) – controcalcio.com

Aveva perso l’ennesimo derby contro la Lazio che sarebbe valso le semifinali di Coppa Italia e aveva rimediato una sconfitta anche contro il Milan in campionato. Risultati che, messi a paragone con quelli di Daniele De Rossi, sembrano ancora meno brillanti per lo Special One.

A poche ore dalla semifinale di Europa League contro il Bayer Leverkusen, in cui la Roma deve ribaltare il 2-0 dell’andata all’Olimpico per poter arrivare a Dublino, infatti, ci sono discrete possibilità che la squadra non riesca a qualificarsi nella coppa dalle grandi orecchie il prossimo anno, e per qualcuno la ‘colpa’ è soprattutto di Mourinho.

Mourinho ancora sotto attacco: “Farà perdere alla Roma 40/50 milioni”

Nella diretta di Controcalcio su Twitch, Daje Ale, ovvero Alessio Manieri, non ha usato mezzi termini contro il tecnico portoghese e durante la live si è scatenato dopo le dichiarazioni dello Special One, che ha detto senza mezzi termini di aver sbagliato a restare nella Capitale la scorsa estate.

Nuova bufera su Mourinho
Non si placano le critiche a Mourinho, a distanza di mesi dall’esonero (LaPresse) – controcalcio.com

Il suo errore di non andare al Portogallo costerà alla Roma almeno 40/50 milioni di euro, ha detto il tifoso e insider giallorosso prima di spiegare che effettivamente, se fosse andato via, la squadra sarebbe già qualificata in Champions League direttamente con i risultati del campionato, facendo quindi guadagnare al club i soldi della qualificazione, decisamente di più rispetto a quelli che invece arriverebbero dall’andare per il terzo anno di fila nella seconda competizione Uefa.

Per Enerix, quindi, il ragionamento non è così scontato. Anche se è vero che la media punti di De Rossi in Serie A è decisamente migliore rispetto a quella di Mourinho – 1,45 dello Special One contro i poco più di 2 dell’ex centrocampista giallorosso -, è altrettanto vero che non si può dire che se ci fosse stato DDR alcune partite che la Roma ha perso avrebbe potuto, invece, portarle a casa.

Impostazioni privacy