Aggredito in autogrill dai tifosi: gesto vergognoso in Italia

Ancora un gesto vergognoso in Italia. Il mondo del calcio non vuole cambiare nel 2024: sorpreso in autogrill da un gruppo di tifosi, è stato aggredito

Dalla contestazione dei tifosi della Lazio a Monza a quella dei sostenitori rossoneri a San Siro contro la società milanese. Non finiscono le brutte notizie nel calcio italiano nel 2024, ma poche ore fa è arrivata l’aggressione al direttore sportivo italiano: ecco tutta la verità a galla.

Aggredito dai tifosi all'autogrill ecco il gesto vergognoso
Aggredito dai tifosi all’autogrill ecco il gesto vergognoso, la verità – Lapresse – controcalcio.com

 

Ancora insulti e contestazioni nel mondo del calcio italiano nonostante l’anno 2024. Una brutta pagina di sport in Italia con insulti ed aggressioni per risultati mancati. Poche ore fa è arrivata un’altra brutta notizia che riguarda da vicino il Bari, ad un passo dalla retrocessione. Ecco tutta la ricostruzione della vicenda con il tesserato in compagnia anche della moglie.

Bari, vicenda surreale: cos’è successo nelle ultime ore

Un’altra notizia sconfortante per tutto il movimento calcistico italiano. Poche ore è arrivata così la verità su quanto successo in autogrill entrando nel dettaglio: l’aggressione davvero incredibile mentre era di ritorno dalla trasferta di Cittadella.

Gesto vergognoso in Italia aggredito all'autogrill dai tifosi
Gesto vergognoso in Italia aggredito all’autogrill dai tifosi, ecco il motivo – Lapresse – controcalcio.com

 

Situazione surreale a Bari con la squadra pugliese sempre più vicina alla retrocessione in Serie A. Nel mirino è finito già da tempo il direttore sportivo, Ciro Polito, che è stato aggredito in autogrill dopo il pareggio contro il Cittadella. Soltanto un anno è passato dalla promozione sfiorata contro il Cagliari, ma il peggio non sembra finire mai.

Alcuni tifosi del Bari l’hanno trovato nell’area di servizio vicino Occhiobello sull’A13 Padova-Bologna: il direttore si trovava in compagnia della moglie quando ha ricevuto spinte e schiaffi da quattro persone. Subito è stata sporta denuncia contro ignoti. Il Bari ha mostrato subito una grande vicinanza al ds dei pugliesi con il comunicato ufficiale apparso pochi minuti fa: “La Società biancorossa condanna con forza quanto accaduto ad opera di ‘vigliacchi’ che nulla hanno a che vedere con il tifo barese e con lo sport. In attesa che la giustizia faccia il suo corso, quando la ragione lascia spazio alla violenza abbiamo già perso tutti”.

Ora il club pugliese prenderà seri provvedimenti: per il futuro si deciderà nei prossimi giorni con la sfida decisiva. Il Bari rischia davvero tanto in ottica futura per continuare così la sua avventura in Serie C: la retrocessione è davvero vicina, serve uno sforzo immane per uscirne indenni.

Impostazioni privacy