Napoli, all-in sul bomber: c’è un preferito ma un problema frena tutto

Napoli, assalto al bomber come sostituto di Osimhen: già individuato il nome ma c’è un intoppo nella trattativa

Ultime sei giornate di campionato, con il Napoli che proverà a chiudere in modo dignitoso una stagione completamente da dimenticare. Gli azzurri sono ancora in corsa per la Champions League ma servirà una vera e propria impennata nelle ultime settimane.

Napoli, all-in sul bomber
Napoli, scelto il sostituto di Osimhen: ma c’è un problema (Ansa Foto) – Controcalcio

Saranno anche le ultime gare di Victor Osimhen con la maglia del Napoli indosso. Il rinnovo firmato lo scorso dicembre – ingaggio da 10 milioni l’anno – è stato di fatto propedeutico alla cessione. Una clausola di rescissione tra i 120 ed i 130 milioni di euro svela anche il prezzo gusto per acuistare il bomber, giunto ottavo nell’ultima classifica del Pallone d’Oro (ha vinto quello africano).

De Laurentiis aspetta solo il top club che gli consegnerà l’assegno, dal Paris Saint Germain all’Arsenal fino al Chelsea: il mittente non importa al patron partenopeo. Ceduto il bomber, sarà poi tempo di ingaggiare il nuovo centravanti che non dovrà far rimpiangere il nigeriano.

Il ds Manna – scelto da ADL per dare il via alla rivoluzione nella prossima estate – sta già lavorando al possible colpo da realizzare.

Napoli, ingaggio da 3 milioni per il nuovo bomber: ma c’è un problema

Sono tanti i nomi sulla lista del neo ds ma anche di Micheli e Mantovani, gli scout azzurri, ma in pole c’è sicuramente Jonathan David. Il bomber canadese è seguito dagli azzurri già dall’anno scorso e la prossima estate potrebbe essere quella giusta per l’approdo all’ombra del Vesuvio.

David al Napoli, ingaggio da 3 milioni
Jonathan David al Napoli: ingaggio da 3 milioni ma c’è un intoppo nella trattativa (Lapresse) – Controcalcio

E per David potrebbe profilarsi un destino curioso: già al Lille arrivò per sostituire Osimhen, voluto da Gattuso e trasferitosi a Napoli. Ed a giugno poterbbe nuovamente raccogliere l’eredità del nigeriano. In questa stagione si sta confermando ad alti livelli in Francia: ben 17 reti – e due assist – in 30 gare di Ligue 1, tre gol in altrettante gare nella coppa nazionale.

Classe 2000, centravanti di stazza con i suoi 180 centimetri di altezza, David può giocare da prima punta ma anche come seconda punta all’occorrenza. Veloce e finalizzatore quasi implacabile, ha all’attivo 26 reti in 46 gare disputate con la maglia del Canada.

E la trattativa sarebbe anche in fase avanzata: Manna ha già incontrato l’entourage del calciatore ed il bomber, oltre a dare ampia disponibilità al trasferimento, ha anche accettato la proposta azzurra da 3 milioni di euro a stagione.

C’è, però, un piccolo intoppo che sta rallentando la trattativa. Il Lille, infatti, chiede 50 milioni di euro per il cartellino del centravanti, forte anche del gradimento di altri club per il bomber. Una cifra, però, ritenuta troppo alta dalla società azzurra visto il contratto in scadenza nel 2025.

E così si tratta sul valore del cartellino, con Napoli e Lille che hanno un ottimo rapporto derivante proprio dall’affare Osimhen. Ecco perché c’è grande ottimismo dalle parti di Castelvolturno sull’esito finale della trattativa.

Impostazioni privacy