Caos su Udinese-Roma: 3-0 a tavolino, cosa dice il regolamento

Questa mattina viene spiegato come toccherà fare massima attenzione su quanto dice il regolamento, per il recupero di Udinese-Roma. 

Nella serata del 25 aprile si giocano i venti minuti circa che restano per la sfida che fu interrotta, a causa del malore di Evan Ndicka, per quanto riguarda la partita di Serie A in Friuli, tra Udinese-Roma.

Udinese-Roma, cosa dice il regolamento?
Udinese-Roma – ControCalcio (La Presse)

Nel più recente periodo, a causa di alcuni errori sui cambi, abbiamo visto come la Roma abbia perso a tavolino per una incredibile svista sulle sostituzioni che potrebbe costare cara, adesso, ad entrambe le squadre per quanto è spiegato nel regolamento, sul quale ne ha parlato questa mattina uno dei principali quotidiani italiani. Insomma, sbagliare in questi casi, non è proprio impossibile. Una delle due squadre, infatti, dovrà fare a meno di alcuni calciatori nonostante la “disponibilità”, a causa appunto del regolamento. Ma ci sono degli squalificati, dei tesserati da poter inserire o meno e il totale caos legato a cosa dice la stessa norma in Serie A, sul quale dovranno essere preparatissimi Cannavaro e De Rossi per quanto accade in Udinese-Roma.

Rischio 3-0 a tavolino in Udinese-Roma: cosa dice il regolamento

I club dovranno prestare massima attenzione a quello che è il regolamento, con il rischio del 3-0 a tavolino.

Tutto è stato spiegato all’interno dell’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, in merito a ciò che accadrà nelle decisioni che dovranno prendere tra cambi, valutando le squalifiche e non solo, i due tecnici. Senza dimenticare che Fabio Cannavaro è stato catapultato nella realtà friulana, diventando in pratica probabilmente il primo allenatore della storia a “sostituire” un tecnico che aveva cominciato il match in precedenza.

Le sostituzioni saranno obbligate, altre permesse. Qualora si dovesse sbagliare, chiaramente ciò sul quale si sono preparati in questa settimana particolare i due allenatori, si rischia il 3-0 a tavolino in Udinese-Roma e la Serie A non farà sconti.

Udinese-Roma, alcuni giocatori “costretti” a non giocare: di chi si tratta

Alcuni calciatori furono sostituiti prima dell’interruzione del match, non per scelta tecnica, ma per stanchezza. Da una parte non ci saranno quei calciatori che per scelta tecnica non avrebbero comunque preso parte al match, dall’altra invece, la scelta è obbligata dal regolamento. Ma bisogna andare con ordine.

Il regolamento permetterà alle due formazioni di scendere in campo con formazioni diverse da quelle che c’erano in campo al momento dell’interruzione. Si possono effettuare cambi e utilizzare tutti i tesserati, compreso chi non era convocato. A non esserci, quattro giocatori che, se impiegati “dalla panchina”, rischiano di far saltare tutto. Si tratta di Hujsen e Aouar da una parte, Kamara ed Ehizibue dall’altra. A preoccupare i tifosi, sono gli slot a disposizione e il numero dei cambi da poter effettuare, nel rischio di veder combinato un “pasticcio”. Sia la Roma che l’Udinese avrebbero ancora due slot e tre cambi a disposizione, nei 18 minuti che restano.

Paulo Dybala giocherà in Udinese-Roma
Paulo Dybala in Udinese-Roma – ControCalcio (La Presse)

Squalificati: cosa succede? Tifosi in apprensione per Udinese-Roma

Tra chi gioca al Fantacalcio e i tifosi stessi, c’è da capire cosa succede con gli squalificati. Sempre secondo regolamento, chi è squalificato dopo l’ultima giornata di campionato giocata, la sconterà alla prossima e non nella serata di Udinese-Roma. Ciò vuol dire che Paredes e Llorente, ad esempio, salteranno sicuramente la sfida contro il Napoli di domenica, giocando la partita a Udine. E se dovessero arrivare nuove squalifiche nei 18 minuti del match tra Udinese-Roma, saranno tutte scontate nel prossimo turno di Serie A.

Romelu Lukaku non giocherà in Udinese-Roma
Romelu Lukaku in Udinese-Roma – ControCalcio (La Presse)
Impostazioni privacy