Beto, malore in campo: la situazione preoccupa, gli aggiornamenti

Uno dei protagonisti più attesi della partita di ieri è stato costretto ad alzare bandiera bianca per una causa incredibile.

A seguito di uno duro scontro di gioco, infatti, l’attaccante ha subito un malore che ha fatto calare un silenzio assordante allo stadio. C’era tanta preoccupazione per le condizioni del giocatore, il quale non è riuscito ad uscire dal campo sulle proprie gambe ma solo grazie all’ausilio della barella.

Malore in campo per l'attaccante
Malore per l’attaccante, costretto ad uscire in barella e con la maschera d’ossigeno (LaPresse) – controcalcio.com

Non solo, ad aver fatto immaginare il peggio anche il fatto che il soccorso immediato dei medici presenti allo stadio è stato assecondato dall’utilizzo della maschera d’ossigeno, necessaria a quanto pare per permettere all’attaccante di non aggravare ulteriormente la situazione.

Malore in campo per il bomber a seguito di un duro scontro di gioco

Momenti di terrore quelli vissuti ieri allo stadio a seguito del duro scontro di gioco che ha visto protagonista l’attaccante. A tempo praticamente scaduto, infatti, il calciatore si è accasciato al suolo dando l’impressione di essere privo di senso dopo un colpo alla testa.

In quel preciso momento fra i presenti allo stadio è calato un silenzio assordante, con i medici che hanno avuto la velocità di intervenire subito soccorrendo il bomber evitando il peggiorare delle sue condizioni. Nonostante questo, comunque, l’attaccante non è riuscito a terminare la partita, in quanto è stato deciso di trasportarlo in ospedale per compiere degli ulteriori aggiornamenti, anche perché il modo in cui è uscito dal campo per un momento ha fatto decisamente preoccupare.

Stando infatti a quanto riportato dall’agenzia di stampa nazionale ANSA, il duro colpo subito da Beto, ex attaccante dell’Udinese oggi all’Everton, ha costretto l’attaccante portoghese ad uscire dal campo in barella e con una maschera d’ossigeno in volto.

Malore in campo per Beto: il comunicato dell’Everton ed allarme rientrato

Per fortuna di tutti Beto sta bene, ed il cenno con il pollice regalato ai tifosi presenti allo stadio ne è la più lampante conferma. Ovviamente le condizioni dell’attaccante portoghese verranno valutate ora dopo ora, anche perché effettivamente il calciatore dell’Everton avrebbe perso i sensi una volta accasciatosi al suolo, e dunque è da monitorare.

A fronte di questo è a rischio la sua presenza per la prossima partita di campionato nel derby del Merseyside contro il Liverpool, ma l’unica cosa che conta ora è che l’allarme sia rientrato è che Beto sia in condizioni stabili e sotto osservazione in ospedale. Bello ma soprattutto ricco di motivazione il post pubblicato dall’Everton, il quale ha concluso il tutto incoraggiando l’attaccante a tornare più forte di prima scrivendo: “Siamo tutti con te, grande uomo“.

Beto è stato trasportato in ospedale
Allarme rientrato per Beto, ma resta comunque sotto controlli in ospedale (LaPresse) – controcalcio.com
Impostazioni privacy