Indagine Milan, nuove scoperte degli inquirenti: gravi rischi per il club

L’indagine sulla compravendita del Milan va avanti e può portare a grosse novità nel giro di poche settimane: ecco cosa rischia il club.

Il Milan è finito nel mirino della Guardia di Finanza che ha deciso di perquisire i documenti dei rossoneri che riguardano la compravendita del club da Elliott a RedBird, con le accuse di un “falso passaggio” di proprietà, con Elliott che sarebbe ancora al comando del club rossonero. La situazione è in continuo divenire e in poche settimane dovrebbero essere chiuse le indagini e può partire il processo che mette nei guai il Milan anche dal punto di vista sportivo.

Indagine Milan: nuovi rischi
Indagine Milan: ecco cosa rischia il club (LaPresse) – controcalcio.com

Il passaggio di proprietà da Elliott a RedBird e il conseguente nuovo progetto economico del Milan ha insospettito la Guardia di Finanza che nelle scorse settimane ha fatto irruzione a Casa Milan sequestrando tutti i documenti necessari a portare avanti le indagini.

Inchiesta Milan, spuntano nuovi particolari

La perquisizione della Guardia di Finanza a Casa Milan ha scombussolato la serenità del mondo rossonero che ha dovuto fare i conti con la situazione e rendere chiaro il modo di agire delle due società all’atto della compravendita del club.

Inoltre è arrivata anche la notizia di Giorgio Furlani e Ivan Gazidis indagati dalla Procura di Milano che ha portato tutto l’ambiente, che ora teme ripercussioni dal punto di vista sportivo. La società ha già ribadito più volte di aver agito secondo regolamento e di non aver alterato né i conti né i rapporti interpersonali per arrivare alla conclusione della trattativa.

Secondo le ultime notizie ora sono emersi nuovi particolari sull’inchiesta sul Milan che possono portare a forti rischi per il club.

Gazidis e Furlani ascoltati anche dalla Procura Federale

Il Procuratore Federale Giuseppe Chiné è tornato a studiare il fascicolo relativo al Milan e alla compravendita del club rossonero, passato da Elliot a RedBird e oggi nel mirino della Guardia di Finanza.

L’attuale amministratore delegato del Milan, Giorgio Furlani, e il precedente ad, Ivan Gazidis sono indagati con l’accusa di ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza al momento del passaggio da Elliott a RedBird nell’agosto 2022.

Secondo La Gazzetta dello Sport Chiné è in contatto con i pm per avere nuovi documenti a disposizione, tra cui quelli relativi alle analisi del contenuto dei dispositivi tecnologici sequestrati a Gazidis e Furlani. Nei prossimi giorni, poi, il procuratore federale procederà con degli interrogatori ai due indagati.

Milan indagato Furlani: sarà interrogato
Milan indagato Furlani: presto sarà interrogato dai pm (LaPresse) – controcalcio.com

Cosa rischia il Milan?

Il Milan corre dei rischi dal punto di vista sportivo per le indagini in corso. In primo luogo, che è l’elemento che più interessa ai tifosi rossoneri, il Milan rischia una penalizzazione di punti in classifica.

Milan indagato anche Ivan Gazidis
Milan indagato Gazidis (LaPresse) – controcalcio.com

Il motivo della penalizzazione è l’oggetto stesso delle indagini: le presunte false dichiarazioni dei rossoneri alla Co.A.P.S. Sostanzialmente si vuole appurare che al momento del passaggio di proprietà non siano state taciute informazioni necessarie alla Commissione per accertare i requisiti di onorabilità e solidità finanziaria dei futuri proprietari.

Impostazioni privacy