Mourinho e l’ultima provocazione: la sentenza sulla Roma in diretta

Il paragone tra Mourinho e De Rossi resta caldo in casa Roma: l’ultima sentenza, che poi è una provocazione, è arrivata in diretta

L’avvicendamento tra José Mourinho e Daniele De Rossi è avvenuto ormai alcuni mesi fa, eppure non si smette di parlare dello Special One e della scelta di sostituirlo con la bandiera del centrocampo giallorosso, un simbolo che non passerà mai per i tifosi e che ben presto ha ottenuto la sua grande chance in panchina.

L'ultima provocazione su Mourinho alla Roma
José Mourinho è ancora un tema caldo a Roma (LaPresse) – controcalcio.com

Dopo un periodo decisamente positivo, i capitolini sono tornati a rivivere una prestazione negativa contro il Lecce. È vero che i pugliesi hanno giocato un’ottima partita dal punto di vista tattico e per l’intensità mostrata, mettendo in seria difficoltà gli ospiti. I dati evidenziano, al netto del rigore non assegnato, la superiorità dei padroni di casa.

Sono stati 27 i tiri totali contro i 10 degli avversari, che partivano anche come favoriti per la vittoria finale. Le assenze di Dybala e Pellegrini sono state molto importanti sotto il profilo del gioco, ma in molti non hanno nascosto la rabbia per la prestazione negativa della Roma. Ed ecco che il paragone rispetto a Mourinho è tornato vivo durante la diretta di Controcalcio.

Enerix provoca su Mourinho: la risposta della diretta è univoca

Daje Ale non ha nascosto la delusione per la partita dei suoi e ha anche sottolineato che non sono state poi così tanti i match giocati ad alto livello da quando De Rossi è arrivato in panchina. Enerix coglie l’occasione per provocare: “Secondo voi, quanti punti avrebbe fatto Mourinho se fosse rimasto in panchina?”.

L'ultima provocazione su Mourinho alla Roma
La brutta partita contro il Lecce non ha fatto perdere fiducia in De Rossi (LaPresse) – controcalcio.com

Lo stesso Alessio Manieri ha subito risposto che, considerando le stesse squadre affrontate, ne aveva fatto cinque in meno, e anche per Enrico Camelio, Damiano Er Faina e Asso di Roma, i capitolini ne avrebbero diversi in meno. Insomma, praticamente sono tutti d’accordo sull’argomento, approvando ancora la volta la scelta della società di dire addio al portoghese per puntare sull’ex centrocampista.

Anzi, Asso di Roma ha chiuso la questione sottolineando che non bisogna più neanche parlare di Mourinho. D’altronde, la squadra che tra pochi giorni giocherà un match importantissimo in Europa League contro il Milan ha nettamente migliorato la sua manovra e la sua filosofia. Fattori che varranno anche la conferma di De Rossi per la prossima stagione.

 

Impostazioni privacy