Balotelli torna in Nazionale? La rivelazione in live

L’annosa questione su un ritorno in Nazionale di Balotelli ha animato la diretta: ecco svelati i motivi per cui dovrebbe essere convocato da Spalletti

In mancanza di attaccanti in Italia, e quindi per la Nazionale di Luciano Spalletti, è sempre tempo per chiedersi se Mario Balotelli farebbe ancora il suo lavoro con la maglia azzurra.

L'ipotesi Balotelli continua a circolare per la Nazionale italiana
Balotelli rappresenta ancora una possibilità per l’Italia, anche se remota (LaPresse) – controcalcio.com

Il centravanti classe 1990, ora in forza all’Adana, in Turchia, per anni, specialmente nell’Europeo del 2012, è stato un trascinatore degli azzurri, ma la sua ultima presenza risale al 7 settembre del 2018, nella sfida di Nations League contro la Polonia terminata per 1-1. Non aveva segnato, è vero, ma molte altre volte l’ex Inter e Milan aveva timbrato il cartellino – ha segnato 14 reti in 36 presenze -, e chissà come sarebbe andata se fosse stato convocato per le qualificazioni ai Mondiali del 2018, o addirittura a quelli del 2022.

Fare previsioni in questo senso è parecchio difficile, ma per evitare che ci siano rimpianti, per qualcuno, sarebbe utile che Balotelli tornasse a prendersi il posto da centravanti puro dell’Italia. A pensarlo è soprattutto Radja Nainggolan che, ospite di Controcalcio su Twitch, ha spiegato i motivi per i quali il commissario tecnico azzurro dovrebbe prediligere Mario ad altri attaccanti.

Nainggolan annuncia: “Balotelli serve all’Italia, fossi in Spalletti lo convocherei”

Per il centrocampista dell’Antwerpen, squadra belga, alla Nazionale azzurra, infatti,serve una punta di peso che sa giocare a pallone, che sa proteggere la palla, sa fare un assist, sa fare un gol”, compiti che Balotelli è perfettamente in grado di fare, specie se messo a paragone con l’attuale attaccante dell’Italia, Mateo Retegui.

L'ipotesi Balotelli continua a circolare per la Nazionale italiana
Nainggolan ha spiegato i motivi per cui Balotelli sarebbe utile all’Italia (LaPresse) – controcalcio.com

Io lo vedo molto all’argentina, uno che corre tanto, dietro a tutti. Ha il fiuto per il gol, però vedo un giocatore che se gioca contro l’Inghilterra, per me, fa fatica a livello fisico”, ha detto ancora l’ex Roma sul bomber del Genoa, e poi ha continuato a enumerare le caratteristiche per cui, invece, Balotelli sarebbe perfetto negli schemi di Spalletti.

Uno come Mario è sempre pesante, forte, e un attaccante così oggi non ce l’hai. Hai Scamacca sì, ma è pronto per giocare? Non lo so, ha sempre 25anni. Quindi io uno di peso lo porterei sempre, ha detto Nainggolan prima di concludere dicendo che “Mario è un giocatore difficile contro cui giocare se è in giornata, perché se non lo è”, e facendosi anche una risata.

Impostazioni privacy