Penalizzazione, annuncio sul ricorso: come cambia la classifica in Italia

Annuncio sul ricorso che riguarda la classifica in Italia, dopo quanto emerso sulla penalizzazione che ha punito il club di ben quattro punti. 

Dopo quanto si era già visto anche ai massimi livelli con la Juventus penalizzata nella stagione 2022/2023 e con la Sampdoria che ha dovuto scontare tutto anche in questo campionato di Serie B, un’altra penalizzazione sta riguardando una terza società italiana che ha presentato ricorso, dopo quanto si è visto sui quattro punti di penalizzazione che hanno cambiato una classifica.

Penalizzazione in Italia, presentato il ricorso
Penalizzazione in Italia – ControCalcio (ANSA foto)

E la stessa classifica in Italia rischia di vedere ora il club scavalcare o retrocede quelle che sono le posizioni dell’attuale graduatoria, con gli obiettivi di stagione che cambierebbero radicalmente, stando a quanto “corta” è nelle posizioni coinvolte per il club che ha presentato ricorso alla Corte Federale d’Appello.

Penalizzazione in Italia: annuncio sul ricorso alla Corte Federale d’Appello

È arrivato l’annuncio di quanto è successo quest’oggi, in merito al ricorso presentato alla Corte Federale d’Appello. Si difende il club al quale sono stati sottratti i quattro punti ottenuti sul campo, per vicende extra-campo appunto, come condannato dal Tribunale Federale Nazionale.

Non ai massimi livelli, ma in categorie inferiori, dove una delle società che si sta giocando un posto per la promozione in campionati superiori, chiede giustizia secondo la difesa del proprio avvocato.

È successo in Serie C, come fanno sapere i colleghi di Antenna Sud, che hanno svelato ciò che accade al club rossoblu del Taranto, sotto cura di Eduardo Chiacchio, avvocato che ha depositato quest’oggi il ricorso alla Corte Federale d’Appello, per la penalizzazione inflitta alla società di quattro punti, nello scorso 7 marzo dal Tribunale Federale Nazionale.

Ricorso Taranto: cosa succede in Serie C, la decisione in giornata

In giornata è arrivata la decisione da parte del Taranto, che è quella di presentare il ricorso dopo la penalizzazione inflitta ai danni del club, all’inizio del mese in corso. L’avvocato Chiacchio aveva così commentato i fatti che riguardano la Serie C e la penalizzazione ai danni del Taranto: “A nostro avviso, una valutazione omogenea della violazione determinerebbe la decurtazione di alcuni punti irrogati e inoltre, abbiamo invocato il principio di forza maggiore per via della chiusura dello Iacovone. Dimostreremo meglio come tutto questo evento sia avvenuto in concomitanza con lo spirare dei termini di pagamento. La società ha pagato tutto, come ha ammesso lo stesso Tribunale”. 

Serie C, come cambia la classifica in caso di sconto della penalizzazione

L’attuale classifica di Serie C, con i quattro punti tolti al Taranto, vede il club sempre in zona play-off, ma dietro l’Avellino. Quella che segue, è infatti la classifica del Girone C della Lega Pro.

  1. Juve Stabia 70
  2. Benevento 61
  3. Avellino 57
  4. Picerno 54
  5. Taranto 53**
  6. Casertana 51*
  7. Latina 48
  8. Crotone 46*
  9. Giugliano 49
  10. Foggia 45
  11. Audace Cerignola 43
  12. Sorrento 42
  13. ACR Messina 41
  14. Potenza 40
  15. Catania 39
  16. Turris 36
  17. Monopoli 33
  18. Virtus Francavilla 30
  19. Monterosi 27
  20. Brindisi 15**.

**Quattro punti di penalizzazione inflitti nel 2023/2024
*Una partita in meno

E dunque, qualora al Taranto dovessero essere restituiti almeno due punti su quattro, dall’attuale penalizzazione, i rossoblù si ritroverebbero quarti davanti al Picerno e a soli due punti dall’Avellino, attualmente terzo in graduatoria.

Penalizzazione Taranto in Serie C
Penalizzazione Taranto in Serie C – ControCalcio (ANSA foto)
Impostazioni privacy