Torna Calciopoli, ennesima beffa in casa Juventus

Clamoroso quello che sta accadendo in Italia da anni con il caso Calciopoli che torna di moda e spuntano di nuovo fuori notizie e retroscena riguardo quello che è accaduto in casa Juventus.

Non arrivano buone notizie sul tutto quello che è accaduto in passato e che torna a far parlare (e non poco) perché Calciopoli non si è chiusa per la Juventus e i suoi dipendenti e ora la situazione è veramente sempre più complicata per quello che è accaduto in queste ultime ore. Una situazione veramente difficile che rischia di dover portare ad una nuova e continua lotta contro la Giustizia per ciò che è venuto a galla. Di recente c’era grande attesa per tutto quello che stava per venire fuori in merito ad una vicenda del passato e ora ci sono notizie in merito proprio a ciò che è accaduto.

Calciopoli Juventus ricorso Giraudo respinto
Calciopoli Juventus ricorso Giraudo respinto

Perché la situazione è più che difficile e delicata per tutto quello che è uscito fuori di recente e per cosa ha subito negli anni la Juventus sul caso Calciopoli con tanti che hanno pagato, ma forse non tutti e altri che non meritavano di subire una determinata punizione come quella che è arrivata. Ora ci sono delle ultimissime notizie in merito proprio a quello che è venuto fuori e riguardo cosa potrebbe accadere in vista dei prossimi anni. La situazione sembra veramente complicata al momento, occhio a quello che è stato deciso.

Calciopoli Juventus, ennesima beffa per Giraudo

Ma questa resta una di quelle vicende che ha spaccato in due il mondo del calcio italiano, ora arrivano aggiornamenti sul processo di Calciopoli.

Calciopoli Juventus Giraudo ricorso
Calciopoli Juventus Giraudo ricorso (LaPresse) – controcalcio.com

Tra i tanti a pagare per il processo di Calciopoli anche l’ex amministratore delegato della Juventus Antonio Giraudo che è stato radiato dal mondo del calcio per quanto accaduto in quegli anni bui della società bianconera. Molti hanno provato a chiedere giustizia e tra questi anche Antonio Giraudo ai tempi l’ad della Juventus che era ricorso al Tar dopo essere stato radiato durante il processo Calciopoli.

L’ex ad bianconero chiedeva se “l’inappellabilità delle sentenze sportive (garantita da una legge dello Stato del 2003) non fosse in contrasto con quanto stabiliscono le leggi dell’Unione Europea e anche la recentissima sentenza della Corte di Giustizia Europea”. Aggiornamenti da Tuttosport che scrive quanto accaduto a Giraudo sul tema Calciopoli Juventus con la risposta del suo ricorso respinto per un “difetto di giurisdizione”.

Impostazioni privacy