Roma, non solo Svilar: staffetta azzurra per la porta del futuro

La Roma punta su una coppia di portieri importanti, la crescita di Svilar aumenterà con la concorrenza di un estremo difensore italiano.

La porta della Roma può restare al sicuro con un innesto importante proveniente dalla Serie A. L’investimento convince la dirigenza giallorossa, un portiere italiano occuperebbe il posto che lascerà libero Rui Patricio, il portoghese andrà via a giugno a parametro zero.

Roma nuovo portiere dopo Svilar
Mile Svilar sarà affiancato da un portiere italiano (ansa foto) – controcalcio.com

Le valutazioni per il futuro sono tante in casa Roma, si parte direttamente dalla porta per dare a Daniele De Rossi (o al prossimo tecnico) una squadra in grado di competere su più fronti. L’exploit di Svilar era stato già ipotizzato dalla nostra testata, lanciare il giovane ex Benfica è stata una mossa coraggiosa e decisiva guardando gli ultimi risultati maturati.

Svilar ha un contratto sino al 2027 ma l’accordo sarà allungato di un’altra stagione con un adeguamento di stipendio e una clausola rescissoria in ballo. Allo stesso tempo si vorrà trovare un portiere abile a mettergli pressione. Direttamente dalla Serie A, sono due le opzioni che interessano maggiormente.

Roma, il nuovo portiere sarà italiano

La storia recente del club ha registrato tanti portieri stranieri, a eccezione di De Sanctis negli ultimi quindici anni c’è stata poca gloria per gli estremi difensori italiani. La musica potrebbe cambiare nella prossima stagione, due profili sono maggiormente seguiti: Meret o Falcone per la Roma sarebbero innesti importanti.

Nuovo portiere per la Roma
Meret può essere tentato dalla Roma (ansa foto) – controcalcio.com

La differenza d’esperienza tra i due portieri non è roba di poco conto per il presente e anche in chiave futura. Meret – che ieri ha compiuto 27 anni – ha già giocato in Nazionale e ha vinto seppur da terzo portiere Euro 2024. Falcone invece è uno dei papabili azzurri nel prossimo futuro, anche se la concorrenza nel ruolo è davvero importante.

Partendo dall’estremo difensore del Napoli, c’è una situazione contrattuale ancora da definire. Meret ha la possibilità di rinnovare automaticamente il contratto con il 70% delle presenze raggiunte: una opzione che allungherebbe l’accordo con il Napoli di una stagione, e consentirebbe al club di incassare qualcosa in caso di cessione.

A Napoli fanno gli scongiuri su eventuali ko del portiere friulano: rischia di non arrivare a queste percentuali e di svincolarsi a costo zero. Sia in modalità gratuita che versando qualche milione, la Roma potrebbe interessarsi a Meret per farlo diventare il nuovo titolare, Svilar rimarrebbe da vice con possibilità di alternarsi in Europa.

L’opzione Falcone dipenderà dal finale di stagione del Lecce, ancora in lotta per la salvezza. Il prezzo sarà diverso in caso di permanenza in Serie A (dai 10 ai 15 mln di euro), Falcone tornerebbe ben volentieri nel suo club del cuore, anche partendo come vice Svilar.

Impostazioni privacy