È ufficiale, maxi stangata e penalizzazione: cambia la classifica in Italia

È appena arrivata la notizia della pesante penalizzazione che ha colpito il club: la classifica è completamente stravolta

Gli appassionati di calcio si stanno ormai abituando alle decisioni dei vari tribunali sportivi, che possono andare a modificare le classifiche dei campionati anche in maniera radicale. Lo abbiamo visto lo scorso anno in Serie A, con i 10 punti di penalizzazione inflitti alla Juventus per la questione plusvalenze: una sentenza che ha estromesso i bianconeri dalla Champions League con le ovvie ricadute economiche.

Maxi stangata e penalizzazione per il club
Che batosta per il club: la penalizzazione è pesantissima (Foto Pixabay) – Controcalcio.com

Quest’anno le penalizzazioni hanno invece colpito due club di Premier League, l’Everton e il Nottingham Forest, penalizzati rispettivamente di 6 e 4 punti per aver violato il Fair Play finanziario. Purtroppo pare non essere finita qui, dato che proprio in un campionato italiano un’altra squadra ha appena subito una penalizzazione che può rivelarsi pesantissima nel prosieguo del torneo.

Stiamo parlando del Brindisi, club che milita nel girone C di Serie C e che proprio nelle scorse ore ha ricevuto una notizia che ha gettato nello sconforto i tifosi. Il Tribunale Federale Nazionale ha infatti deciso di infliggere una penalizzazione di 4 punti ai pugliesi a seguito di violazioni di natura amministrativa.

Penalizzazione in campionato! Che batosta, tifosi distrutti

Non è tutto, perché sempre il Tribunale – come riportato in un comunicato della FIGC – ha inoltre sanzionato l’amministratore unico del club, Mariachiara Rispoli, con 45 giorni di inibizione. Una vera e propria batosta per il Brindisi, che stava già facendo molta fatica nel campionato di Serie C: con questa penalizzazione il club pugliese precipita a 15 punti ed è sempre più fanalino di coda.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SS Brindisi FC (@brindisifc_official)

Quando mancano solo sei giornate alla fine del torneo il ritardo nei confronti di Virtus Francavilla e Monterosi (appaiate al penultimo posto) diventa di 12 punti. La sentenza del Tribunale Federale Nazionale mette di fatto la parola fine sulla speranze di salvezza della squadra, anche se i biancazzurri hanno già dato mandato ai legali di presentare ricorso.

In un solo anno la tifoseria brindisina è passata dall’entusiasmo per la vittoria nello scorso campionato di Serie D allo sconforto per la situazione attuale, ulteriormente aggravata da questa penalizzazione. Ora per raggiungere il penultimo posto e disputare quantomeno i playout serve qualcosa di più di un miracolo, tenendo presente che le sanzioni potrebbero anche non finire qui. Non sono infatti da escludere altri due punti di penalizzazione per il club biancazzurro per il tardivo pagamento degli emolumenti da versare entro il 16 febbraio 2024.

Impostazioni privacy