La Serie A si ferma, il lutto di Barone blocca la giornata

Addio a Joe Barone: il dirigente della Fiorentina è deceduto in seguito al malore accusato domenica. La Lega Serie A ha preso una importante decisione

Il calcio italiano piange la scomparsa di Joe Barone, che proprio oggi avrebbe compiuto 58 anni. Il direttore generale della Fiorentina è venuto a mancare nel pomeriggio di martedì dopo due giorni in terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano. Nel giro di pochi minuti è arrivato il cordoglio di tutti i club italiani, che si sono stretti al dolore della famiglia e della società viola.

Morte Barone, la decisione della Serie A
Joe Barone, lutto in casa Fiorentina e in Serie A (ANSA) – ControCalcio.com

Barone ha avuto un grave malore domenica pomeriggio, poche ore prima della partita della Fiorentina contro l’Atalanta, poi giustamente rinviata dalla Lega Serie A su richiesta del club viola. Si trovava in Hotel in ritiro con la squadra, che proprio in quei minuti era in riunione tecnica con Vincenzo Italiano. Immediato l’intervento dei soccorsi e il trasferimento in elicottero al San Raffaele di Milano dove è stato immediatamente operato. Purtroppo però non è servito a nulla: dopo circa 48 ore, la Fiorentina ha annunciato il decesso. La prossima giornata di campionato si giocherà con il lutto al braccio e il minuto di silenzio, ma la Lega ha preso anche un’altra decisione.

Addio a Barone, la Lega rinvia un importante appuntamento

Ieri infatti era in programma una importante Assemblea di Lega della Serie A nella quale tra l’altro lo stesso Barone sarebbe stato protagonista. L’evento, come spiegato da ANSA, era stato inizialmente rimandato proprio nella giornata di ieri, martedì 19 marzo, in videocall. Dopo la notizia del decesso del dirigente viola, è arrivato un ulteriore ed inevitabile rinvio.

Morte Barone, la decisione della Serie A
La Lega Serie A omaggia Joe Barone (Foto ANSA) – ControCalcio.com

L’Assemblea adesso è fissata per il prossimo 22 marzo, a meno di ulteriori rinvii (magari per richiesta diretta della Fiorentina). Intanto continuano ad arrivare messaggi di cordoglio per la famiglia del dirigente viola: da tutti i club di Serie A e di Serie B alle istituzioni. Barone è arrivato a Firenze nel 2019 insieme alla nuova proprietà di Rocco Commisso. Ha contribuito in maniera importante alla crescita del club in questi anni, sotto tutti i punti di vista. La sua Fiorentina è arrivata a disputare due finali nello scorso anno: di Coppa Italia e di Conference League. Anche quest’anno la squadra di Italiano è in corsa in entrambe le competizioni e il sogno di Barone era proprio quello di regalare un trofeo importante alla città di Firenze. Adesso l’augurio è che i viola possano riuscire a realizzarlo e a dedicargli la vittoria.

Impostazioni privacy