Addio Roma, due offerte per Lukaku: a quel prezzo il Chelsea lo vende

La formazione giallorossa vive un momento molto positivo, ma i tifosi pensano già al futuro, specialmente a quello di Lukaku

Da quando Daniele De Rossi ha preso il posto di José Mourinho, la Roma ha cambiato faccia: solo una sconfitta contro l’Inter –  arrivata peraltro sotto il diluvio dello ‘Stadio Olimpico’-, poi per il resto sono arrivate solo vittorie o pareggi.

Addio Roma, due offerte per Lukaku
Futuro Lukaku, due offerte tentano in Chelsea (ANSA) – Controcalcio.com

Un percorso per certi versi impressionante e che spiega che il problema della Roma non era tecnico, ma di tipo mentale. Oggi giocatori come Lorenzo Pellegrini o il portiere Mile Svilar sono rinati e in campo i risultati sono un semplice riflesso di questo rinnovato momento di forma.

E Lukaku? Il centravanti ha giocato anche contro il Sassuolo dimostrando ancora una volta di essere in forma, ma in questo momento si parla anche del suo futuro, perché non è affatto detto che continui il suo percorso nella Capitale.

Del futuro del belga non se ne sta parlando in queste ore, come é normale che sia in questa fase delicata della stagione, però al contempo i tifosi giallorossi si chiedano dove effettivamente giocherà Lukaku, tenendo presente che il Chelsea la prossima estate tenterà in tutti i modi di piazzarlo in qualche squadra (sia essa europea o internazionale).

Roma, futuro Lukaku: due offerte per il belga

Il futuro di Lukaku, tuttavia, potrebbe essere lontano non solo dall’Italia e dall’Inghilterra, ma anche dall’Europa. È molto probabile infatti che durante prossima estate si materializzeranno diverse offerte per il centravanti belga, specialmente dalla Saudi Pro League.

Doppia offerta per Lukaku
Sirene arabe per Lukaku (ANSA) – Controcalcio.com

Secondo quanto riporta il giornalista Nicolò Schira, sul belga potrebbero fiondarsi un paio di squadre saudite che, avendo le giuste capacità finanziarie, potrebbero una volta per tutte convincere i londinesi a cedere il classe 1993. Si parla in tal senso di una cifra vicina ai 50 milioni di euro, più che sufficiente per il Chelsea che comunque non è disposto a gettare alle ortiche l’investimento fatto più di due anni fa.

Insomma, il futuro di Big Rom sembrerebbe sempre più lontano dalla capitale e nemmeno il raggiungimento della prossima Champions League potrebbe convincere la società di Dan Friedkin a esercitare ben 43 milioni di euro di clausola rescissoria, una cifra enorme persino per un club in salute come quello giallorosso che non a caso sta facendo già il conto alla rovescia per il ritorno in campo di Tammy Abraham (convocato tra l’altro per la sfida contro il Sassuolo).

 

Impostazioni privacy