Salta una panchina in Italia, è ufficiale: si è dimesso

Ennesima rottura tra società e allenatore. Salta un’altra panchina nel calcio italiano: ecco quali saranno adesso le mosse della società.

Il mestiere dell’allenatore si sa non è certo facile. Soprattutto in Italia dove la nomea generale vuole le società poco pazienti. A differenza degli altri campionati è infatti opinione comune che nel nostro paese ci sia meno margine di errore per i tecnici e che l’esonero o le dimissioni arrivino in maniera molto più facile.

Panchina
Il tecnico dice addio: salta un’altra panchina nel calcio italiano (ANSA) Controcalcio.com

Anche dopo solo una partita. E’ quello che è accaduto a Pescara dove Giovanni Bucaro, dopo solo 90′ da allenatore della prima squadra, ha rassegnato le dimissioni. Un bilancio, quello di Bucaro sulla panchina del delfino, che parla di una sola pesante sconfitta per 5-1 contro il Rimini.

Il tecnico era stato promosso in prima squadra dopo la rottura con il precedente allenatore Zeman. Ma a quanto pare la soluzione era solo temporanea, visto che è bastata solo una partita, sebbene con una sconfitta pesante, per fare in modo che Bucaro non fosse più l’allenatore del Pescara.

A comunicare le dimissioni del 54enne tecnico originario di Palermo è la stessa società attraverso un comunicato ufficiale. Bucaro, che nella sua lunga carriera di allenatore, può vantare diverse panchine nella terza categoria del calcio italiano, ha deciso di non proseguire, dopo soli 90′, l’avventura a Pescara. Adesso naturalmente gli abruzzesi sono alla ricerca di un nuovo tecnico che possa condurre la squadra all’obiettivo minimo stagionale: i play-off.

Dopo Zeman addio anche a Bucaro: il Pescara pensa a Pillon

Il Pescara attualmente ha 45 punti in classifica ed occupa la sesta piazza. Non certo una classifica deficitaria, con l’obiettivo play-off che al momento sarebbe comunque raggiunto. Onde evitare clamorosi tracolli, la società però è consapevole che deve intervenire al più presto per trovare un allenatore d’esperienza che ricompatti uno spogliatoio che altrimenti rischia di subire il colpo del doppio cambio di tecnico.

Zeman
Il Pescara non trova pace dopo l’addio di Zeman (ANSA) Controcalcio.com

Il nome che in queste ore circola per la maggiore allo stadio Adriatico è quello di Giuseppe Pillon. Esperto tecnico di categoria Pillon al momento è l’indiziato numero uno a sedersi sulla panchina pescarese per l’ennesimo cambio di panchina nel calcio italiano. Per il tecnico si tratterebbe di un ritorno in panchina distanza di tre anni dall’ultima esperienza alla Triestina dove, da subentrato, riuscì a condurre i biancorossi ai play-off di Serie C. A Pescara sperano possa fare altrettanto.

Impostazioni privacy