Penalizzazione Milan, arriva la decisione clamorosa: cambia tutto

In casa Milan c’è grande apprensione per la penalizzazione che potrebbe arrivare dopo la perquisizione della Guarda di Finanza.

Il pensiero dei tifosi del Milan è maggiormente rivolto alle questioni extra campo rispetto a quello che gli uomini di Stefano Pioli stanno facendo tra campionato ed Europa League.

Penalizzazione Milan, la decisione è presa
Milan a rischio penalizzazione: decisione presa (LaPresse) – controcalcio.com

Preoccupa e non poco infatti la perquisizione che c’è stata giorni fa nella sede del club rossonero che ora attende le indagini da parte della Procura Federale per capire se ci saranno delle sanzioni nei confronti del club che rischia di veder vanificato (almeno in parte) quanto conquistato sul campo. In attesa di capire se ci sarà una multa o una penalizzazione c’è un aspetto che appare certo riguardante la situazione rossonera.

Milan, la decisione sulla penalizzazione è presa: nuovo colpo di scena

Quello che appare certo, stando a quanto scritto da La Gazzetta dello Sport, è che se ci sarà la penalizzazione, sarà da scontare nell’ambito del prossimo campionato con il club rossonero che potrebbe trovarsi a dover partire con alcuni punti in meno rispetto alle avversarie.

Milan a rischio penalizzazione: le ultime
Milan, decisione rimandata sulla penalizzazione (LaPresse) – controcalcio.com

Una notizia che da un lato rassicura i tifosi rossoneri rispetto a quella che può essere la qualificazione alla prossima Champions League ma che dall’altra potrebbe pregiudicare il percorso del club meneghino verso la conquista del titolo in vista del 2024/2025.

Partire con un handicap non aiuterebbe di certo la squadra rossonera che ha dimostrato di dover migliorare e non poco la rosa per poter competere con un’Inter che in campionato è sembrata a lunghi tratti una macchina perfetta. Resterebbe poi da capire la posizione della UEFA che potrebbe prendere delle decisioni in merito una volta concluse le indagini.

Gazidis e Furlani sono stati accusati di ostacolo all’esercizio delle funzioni pubbliche dell’autorità di vigilanza. Se dovesse essere accertata la responsabilità si arriverebbe alla violazione degli obblighi di comunicazione. Se lo studio delle carte dovesse riconoscere anche l’illecito sportivo allora potrebbe esserci un’ammenda o una penalizzazione per il club che sarà comunque comminata in vista della prossima stagione.

Nel frattempo la squadra è al lavoro per cercare di chiudere al meglio la stagione sia in campionato (dove l’obiettivo è cercare di conquistare il secondo posto) e in Europa con i rossoneri che hanno raggiunto i quarti di finale dell’Europa League. Un obiettivo, quello europeo, confermato dallo stesso Furlani nei giorni scorsi ricordando che il Milan non è mai riuscito a vincere questo trofeo.

Impostazioni privacy