Juventus, l’attacco del grande ex:”In campo gente fuori ruolo”

La Juventus riceve un attacco durissimo da parte di un grande ex: critiche alla gestione della squadra bianconera

Una fase davvero a tinte in chiaroscuro per la Juventus, quella attuale. Una piccola gioia arriva dalla qualificazione al Mondiale per Club, ufficiale dopo l’eliminazione del Napoli dalla Champions, ma per i bianconeri e per Allegri la crisi sul campo continua.

Juventus, il grande ex attacca: giocatori fuori ruolo per Allegri
Massimiliano Allegri, ennesima stoccata in un momento da dimenticare (fonte: © LaPresse) – Controcalcio.com 

 

Nelle ultime settimane, il rendimento in calando rispetto alla prima parte di stagione ha generato non poche discussioni e alimentato gli interrogativi sul futuro. A partire dalla posizione dell’allenatore, mai così in bilico. Il tecnico livornese dovrà condurre la stagione in porto, ma rischia seriamente di non sedere sulla panchina torinese nella prossima annata.

Critiche da ogni fronte, nell’ambiente e non solo. Per Allegri, anche una ulteriore frecciata che arriva da un grande ex bianconero, che ha deciso di vuotare il sacco ed è passato all’attacco, gettando ulteriori ombre su di lui.

Juventus, Kulusevski all’attacco di Allegri: intervista che fa discutere

Dejan Kulusevski ha lasciato Torino ormai due anni fa, dopo una avventura con la maglia della Juventus segnata da alti e bassi. Una prima stagione, sotto l’egida di Pirlo, piuttosto positiva a dire il vero. Molto diversamente sono andate invece le cose al momento dell’avvento di Allegri, al punto che la cessione divenne inevitabile.

Juventus, la stoccata di Kulusevski ad Allegri
Dejan Kulusevski non le manda a dire, racconto da brividi sul periodo alla Juventus (fonte: © LaPresse) – Controcalcio.com

 

Kulusevski si è raccontato in una intervista al ‘The player’s tribune’, svelando qualche aneddoto del suo passato bianconero. Il giocatore oggi è al Tottenham, dove si è sta togliendo le sue soddisfazioni. Guardandosi indietro, invece, c’è un po’ di amarezza.

“La sensazione è quella di aver fallito alla Juve, negli ultimi sei mesi lì ho passato un periodo molto difficile – ha spiegato – Non ho giocato a lungo una partita da titolare, ho iniziato a sentirmi imbarazzato e inutile e a pensare di non essere abbastanza bravo”. Quindi, l’attacco alla gestione di Allegri: “Nonostante mi allenassi duramente, vedevo giocare gente fuori ruolo come ali”.

A quel punto, l’unica strada era l’addio, per ricominciare altrove: “Sapevo che dovevo scappare – ha aggiunto Kulusevski – Chiesi al mio agente di trovarmi qualcosa a gennaio del 2022, nonostante ci fosse poco tempo da lì alla chiusura del mercato. Quando mi ha parlato dell’interessamento da parte del Tottenham, gli chiesi soltanto quando sarebbe stato possibile prendere il primo volo”.

Impostazioni privacy