Rissa e urla, caos Bonucci: le immagini lo inchiodano

Non sta procedendo benissimo l’avventura dell’ex Juve e Union Berlino in Turchia: le immagini fanno il giro del web

Andare in Turchia per dimostrare al commissario tecnico Luciano Spalletti di avere ancora le qualità per comandare la retroguardia azzurra: questo è grossomodo l’obiettivo che Leonardo Bonucci si è prefissato quando ha accettato le lusinghe del Fenerbahçe, squadra che ha l’obiettivo di scippare ai cugini del Galatasaray il titolo di campione di Turchia.

Rissa e urla, Bonucci nel caos
Bonucci perde la testa durante l’intervallo (Ansa) – Controcalcio.com

Ma il rendimento dell’ex difensore della Juventus non è proprio impeccabile, o comunque fino a questo momento non sembra essere uno degli insostituibili di İsmail Kartal. Per il tecnico dei Canarini, un calciatore come Bonucci necessita ancora di tempo prima di giocare titolare: dal suo sbarco in Turchia, datato 11 gennaio, ha giocato una sola partita dal primo minuto – quella contro il Samsunspor – mentre ne ha racimolati 54 se si sommano le gare contro Gazientep e Alanyaspor.

Ancora troppo poco dunque per capire se l’italiano abbia realmente le carte in regola per disputare il prossimo Europeo. Ma intanto a far discutere è anche il suo comportamento, non proprio in linea con i parametri etici imposti dal Fenerbahçe.

Fenerbahçe, Bonucci litiga con l’allenatore dei portieri dell’Alanyaspor

Un episodio di poche ore fa ha coinvolto proprio il difensore ex Juve. Bonucci ha acceso gli animi durante l’intervallo di Fenerbahçe-Alanyaspor, match della Süper Lig turca giocatosi a Istanbul lo scorso 11 febbraio.

L’ex Juve ha perso completamente la testa e, durante l’intervallo della partita, è entrato a muso duro contro un calciatore in forza agli ospiti. Sono volati subito spintoni e parole grosse, con l’allenatore dei portieri dell’Alanyaspor, Metin Aktas, che è subito intervenuto a difesa del calciatore preso di mira dall’italiano.

Turchia, Bonucci nella bufera
Bonucci nella bufera: rissa contro l’allenatore (LaPresse) – Controcalcio.com

La conseguenza della rissa esplosa nei tunnel è stata palese: si è creata una grande ammucchiata e la tensione è rimasta altissima per un paio di minuti – come si vede in un video pubblicato sui social -, prima di spegnersi appena i calciatori sono rientrati negli spogliatoi.

Per fortuna non si è arrivati alle mani fino in fondo, ma la situazione è stata comunque difficile da gestire da parte della terna arbitrale, che tuttavia non ha preso provvedimenti né contro il difensore né contro l’allenatore dei portieri. Di tutta questa vicenda rimane il gesto grave. E forse mister Spalletti, sempre molto attento alla condotta dei propri calciatori, avrà preso appunti: in questo momento Bonucci non può affatto definirsi come uno dei candidati per giocare il prossimo europeo di Germania.

 

 

Impostazioni privacy