Dalla Juve all’Inter: il rimpianto è clamoroso

Juventus e Inter continuano ad essere protagoniste grazie ad una indiscrezione assolutamente clamorosa: i dettagli

Dopo una lunga e avvincente battaglia a distanza, divisa tra campo e microfoni, l’Inter è riuscita ad avere la meglio sugli eterni rivali. Nelle ultime ore una clamorosa notizia si sta prepotentemente facendo strada.

Marotta batte la Juve: retroscena clamoroso
Dalla Juve all’Inter: il rimpianto è clamoroso (LaPresse) – controcalcio.com

Oltre all’accesa e storica rivalità sul campo, infatti, le due big italiane si sono sfidate spesso anche in ottica mercato. L’ultimo esempio è quello di Tiago Djaló, difensore centrale ex Lille cercato a lungo da Marotta e Ausilio che, quasi improvvisamente, ha scelto di declinare la proposta della Beneamata per accettare quella dei bianconeri.

La telenovela legata al difensore portoghese, ovviamente, non è l’unico ribaltamento improvviso intercorso tra le due squadre in sede di mercato. Indimenticabile lo scambio che ha portato Fabio Cannavaro alla Vecchia Signora, con Carini a compiere il percorso inverso; o l’affare Vucinic-Guarìn sfumato proprio alle fasi conclusive.

Rimpianto di mercato: così Marotta ha beffato il suo ex club

Nella storia di mercato di Inter e Juventus, però, c’è un episodio rimasto in sordina per un bel po’ di tempo. Secondo alcune indiscrezioni, nel 2021 Hakan Calhanoglu sarebbe potuto andare alla Juventus.

Al termine della stagione 2020/21 il turco ex Bayer Leverkusen decise di non rinnovare con il Milan e chiudere il proprio ciclo in rossonero. In quel periodo Calhanoglu agiva perlopiù da trequartista e la schiera di pretendenti era abbastanza folta.

Prima di scegliere l'Inter la Juventus provò ad ingaggiare Calhanoglu
Secondo alcune indiscrezioni, Hakan Calhanoglu sarebbe potuto diventare un calciatore della Juventus (LaPresse) – controcalcio.com

Tra queste anche le due italiane Inter e Juventus, alla finestra per portare a casa il colpo a parametro zero. Com’è noto, a spuntarla fu l’Inter che, grazie agli acciacchi di Brozovic e all’intuizione di Simone Inzaghi portò il turco dalla trequarti alla regia cambiando totalmente la carriera del calciatore.

I noti problemi in mediana della Vecchia Signora, oggi, acuiscono il rimpianto per non aver puntato con insistenza sul turco, attualmente uno dei migliori centrocampisti centrali del panorama mondiale.

Con il senno di poi quello della Juventus fu un grande errore, con Calhanoglu che in questa stagione sta rendendo da assoluto top mondiale come confermato dai 9 gol e 3 assist messi a referto in 21 presenze di Serie A.

La delusione dovuta al mancato arrivo potrebbe, però, aiutare la dirigenza nelle mosse future. Dopo lo scotto subito con il turco, infatti, c’è da immaginare che Giuntoli non ripeta lo stesso errori dei suoi predecessori e che in estate porti a compimento il sogno del popolo juventino: l’acquisto di Teun Koopmeiners dall’Atalanta.

Impostazioni privacy