Allarme Juve, tutto in diretta: “Ora deve guardarsi le spalle”

Scatta l’allarme in casa Juve dopo la sconfitta contro l’Inter: la dichiarazione in diretta spiazza il mondo bianconero

I big match cambiano da sempre le sorti dei campionato sia per quanto riguarda la vetta della classifica, sia per la zona retrocessione, soprattutto quando si gioca punto a punto.

Dopo Inter-Juve, i bianconeri devono guardarsi le spalle
Massimiliano Allegri esce dallo scontro diretto contro l’Inter con le ossa rotta (LaPresse) – controcalcio.com

È ancora presto per stabilire chi riuscirà a salire sul gradino più alto del podio, ma l’Inter ha fatto il suo dovere e ha portato a casa tre punti fondamentali contro la Juve, supportata dai suoi tifosi a San Siro. Se i nerazzurri hanno confermato il primo posto, allungando di altri tre punti sui rivali storici, la Vecchia Signora si lecca le ferite nella settimana più dura dall’inizio della stagione – prima era arrivato un brutto pareggio casalingo contro l’Empoli.

Madama si è ritrovata in una dimensione diversa, meno cinica e con un gioco sterile e difensivo che è tornato a essere un problema, proprio quando sembrava che l’attacco fosse nel suo periodo migliore. Non tutto è perduto per Massimiliano Allegri, che dovrà supportare i suoi dal punto di vista psicologico e tenerli in corsa fino alla fine, ma un successo o anche un pareggio contro i nerazzurri avrebbe dato un’iniezione di fiducia diversa ai piemontesi da qui a primavera. Ora la Juve dovrà anche guardarsi le spalle dal ritorno del Milan, che invece, pur non brillando in difesa, sembra aver trovato continuità ed è solo a quattro punti.

Damiano Er Faina avverte alla Juve: “Ora bisogna guardarsi alle spalle”

Damiano Er Faina ha analizzato il match tra la Vecchia Signora e l’Inter durante la diretta di Controcalcio e ha specificato la differenza nella qualità complessiva delle due compagini.

Dopo Inter-Juve, i bianconeri devono guardarsi le spalle
La Juve è uscita sconfitta da San Siro, e ora la classifica non sorride (LaPresse) – controcalcio.com

Non penso che la Juve sia andata a San Siro pensando di vincere 0-2 o 0-3″, ha detto. I tifosi potevano sperarci, ma la forza dell’Inter, soprattutto tra le mura amiche, non lasciava presagire uno scenario di questo tipo. “Ma se la Juventus perde uno a zero contro l’Inter, squadra più forte d’Italia credo che sia nella natura delle cose, aggiunge Er Faina, sottolineando anche che il risultato poteva essere anche più largo.

Poi un’ulteriore frecciata ai bianconeri: “Detto ciò, io fossi un tifoso della Juventus mi preoccuperei di chi ho dietro, non di chi ho davanti in questo momento”.

Impostazioni privacy