ESCLUSIVA – Problema fisico importante per Zaccagni: sale l’ansia in casa Lazio

Mattia Zaccagni, che non è partito con la Lazio per la trasferta difficile contro l’Atalanta, ha un problema fisico importante che fa crescere l’ansia in casa biancoceleste

A pochissime ore dalla partita fondamentale contro l’Atalanta, al Gewiss Stadium, che varrà il quarto posto sia per la Lazio, sia per gli uomini di Gian Piero Gasperini – anche al netto di una gara in meno per entrambe -, l’ansia in casa biancoceleste cresce parecchio per le condizioni di Mattia Zaccagni.

Le condizioni di Zaccagni preoccupano la Lazio
La Lazio è in ansia per le condizioni di Mattia Zaccagni (LaPresse) – controcalcio.com

L’ala sinistra così come è stata plasmata da Maurizio Sarri, infatti, ha un problema importante al piede destro, nello specifico all’alluce, che potrebbe costringerlo a saltare molto più che la trasferta in Lombardia in questo febbraio in cui i biancocelesti hanno in calendario diversi impegni fondamentali.

Già dall’inizio della stagione, il cesenate classe 1995 non era sembrato il giocatore brillante che si era visto l’anno scorso – anche se ha segnato, su rigore, la rete fondamentale contro la Roma in Coppa Italia. I numeri parlano chiaro: in 24 sfide tra Serie A, Champions League e la coppa nazionale, appunto, Zaccagni ha messo a segno ‘solo’ quattro gol e un assist, contro i dieci (e dieci) che invece aveva firmato lo scorso anno in appena 21 partite in più.

Zaccagni ha un problema al piede, la coperta di Sarri diventa cortissima

Non per la sua (non) brillantezza, ma per i problemi fisici che lo stanno anche costringendo a scendere in campo con le infiltrazioni – lo ha fatto sia nel derby, sia contro il Lecce -, il tecnico toscano aveva chiesto a Claudio Lotito, patron della Lazio, dei rinforzi in quella zona di campo nel calciomercato invernale.

Le condizioni di Zaccagni preoccupano la Lazio
Zaccagni non dà sicurezze per le prossime settimane, occhio anche al Bayern (LaPresse) – controcalcio.com

Secondo quanto raccolto in esclusiva da Controcalcio.com, non è un problema di facile risoluzione, ma che si sta trascinando da tempo: il dolore non passa e non si quando accadrà, non offrendo garanzie per il futuro. Malgrado le considerazioni fatte dal senatore di Forza Italia, che ha ribadito che, di fatto, non servissero acquisti ma, anzi, la rosa a disposizione di Sarri è completa, le condizioni di Zaccagni preoccupano non poco l’allenatore biancoceleste che dovrà chiedere ancora una volta a Felipe Anderson di cambiare ruolo e tornare sulla fascia opposta.

Per la partita importantissima di domenica alle 18, infatti, a supportare Ciro Immobile ci saranno a sinistra il brasiliano (che gioca quasi da separato in casa considerato che ha deciso di non rinnovare il contratto con la squadra capitolina) e Gustav Isaksen che, appunto, giocherà nella mattonella che di solito è di competenza del 30enne ex Santos. Poi sì, l’augurio è che Zaccagni torni per la trasferta di Cagliari di sabato prossimo, ma soprattutto che sia in campo contro il Bayern Monaco.

Impostazioni privacy