“Calabria come Dimarco”: Conte scatena il caos durante la live

Il possibile arrivo di Antonio Conte al Milan alimenta i rumors su come giocheranno i rossoneri: un paragone che riguarda Calabria e Dimarco scatena il caos

Il futuro del Milan si deciderà nelle prossime settimane, soprattutto per quanto riguarda la guida tecnica da cui ripartire nella prossima stagione. Eppure, sono già tante le voci e, al tempo stesso, l’entusiasmo per sapere se Antonio Conte davvero arriverà e cosa potrebbe cambiare in casa rossonera con il suo approdo in panchina.

Il paragone tra Calabria e Dimarco anima la diretta
Davide Calabria potrebbe avere lo stesso ruolo di Dimarco nell’Inter (LaPresse) – controcalcio.com

Sul modulo ci sono pochi dubbi, in realtà, perché il tecnico leccese dovrebbe comunque affidarsi alla difesa a tre, con cui ha già raggiunto grandi successi in carriera, ma sugli uomini ancora non si può sapere chi verrà confermato e chi ceduto, soprattutto tra i titolari. Si discute tanto anche del destino di Davide Calabria, il capitano della formazione meneghina, che con l’arrivo di un nuovo laterale a tutta fascia potrebbe perdere il posto.

Il tema è arrivato anche nella diretta di Controcalcio su Twitch, dove in realtà ci sono pareri parecchio discordanti sul tema, destinato ad alimentare voci e rumors anche nei prossimi mesi.

Da Calabria a Dimarco: il Milan di Conte prende forma

In live si sta parlando della possibile rosa che avrebbe a disposizione Antonio Conte al Milan e ci si chiede soprattutto quale possa essere il ruolo di Pulisic nel 3-5-2. Luca Cohen ipotizza che possa giocare da laterale a tutta fascia, ma per Enerix è una forzatura, dato che secondo lui potrebbe trovare spazio solo come mezza punta.

Il paragone tra Calabria e Dimarco anima la diretta
Cohen sostiene che Dimarco potrebbe avere la stessa efficacia di Dimarco, ma gli altri non la pensano così (screenshot) – controcalcio.com

Secondo Daje Ale, il tecnico leccese potrebbe riproporre il 3-4-2-1 che aveva utilizzato anche al Chelsea, risolvendo così la questione. E aggiunge anche che al Milan servirebbe essenzialmente un quinto forte, un difensore centrale di primo livello – che sarebbe Buongiorno -, un centrocampista e una punta centrale.

Luca Cohen stoppa la discussione dicendo che chiunque dovesse arrivare, la sola presenza di Antonio Conte in panchina lo rassicurerebbe sul futuro. E poi lancia una suggestione: “Ho la curiosità di vedere Calabria da quinto a centrocampo. Perché, secondo me, le difficoltà le ha nel fare il terzino a tutta fascia, da quinto potrebbe essere come Dimarco. Enerix e Damiano Er Faina dissentono immediatamente, ma Cohen si arrabbia: “Dimarco prima dell’Inter chi era?“. E Coccia lo stoppa: “Aveva già un gran piede, poi con Inzaghi è diventato il top”.

Impostazioni privacy