Sinner finalmente è primo in classifica: distacco abissale da Djokovic

Jannik Sinner si sta togliendo soddisfazioni enormi: dopo la vittoria del suo primo grande slam anche il distacco da Novak Djokovic.

Il 2024 non poteva iniziare in modo migliore per Jannik Sinner e per il tennis italiano. Il fuoriclasse altoatesino si è tolto subito una grande soddisfazione: vincere gli Australian Open e raggiungere il suo primo torneo del Grande Slam in carriera. Ha dunque effettuato quel passo in avanti che tutti ci aspettavamo da lui.

Sinner ha già staccato Djokovic
Jannik Sinner meglio di Djokovic già a gennaio (Ansa) – Controcalcio.com

Un trionfo memorabile che rende Sinner inevitabilmente uno dei tennisti in attività più forti e temibili al mondo. Lo sa bene il leader della classifica mondiale Novak Djokovic, sconfitto in semifinale senza troppe difficoltà. Così come il numero 3 del ranking Daniil Medvedev, che si è dovuto arrendere in rimonta nella finalissima di Melbourne.

Il bello deve ancora venire, come recita un noto adagio. Sinner, che ha solo 22 anni, ha ancora tantissimo da dare al tennis ed il 2024 si prospetta un’annata magica. L’italiano vorrà replicare al trionfo di Melbourne, presentandosi come uno dei favoriti anche negli altri tornei slam dell’anno e pure ai Giochi Olimpici di Parigi.

Sinner primo in solitaria: la qualificazione è già scritta

Se nel ranking ATP generale Jannik Sinner resta al quarto posto, ma avvicinando nettamente il terzo piazzamento attuale di Medvedev, c’è un’altra classifica che sorride inevitabilmente al fuoriclasse azzurro. Vale a dire la Race ATP, il ranking che riguarda i migliori tennisti ed i loro risultati stagionali, che serviranno ad accedere alle ATP Finals di fine anno.

Sinner in testa alla Race atp
Jannik Sinner comanda la Race ATP, Djokovic è lontano (Ansa) – Controcalcio.com

Il successo agli Australian Open fa schizzare Sinner in vetta solitaria a questa classifica speciale. Il campione di San Candido è primo con ben 2000 punti, seguito dal finalista Medvedev a quota 1300. Staccatissimo il rivale più temuto Djokovic che è a quota 860 punti, mentre il numero due al mondo Carlos Alcaraz, vera delusione in Australia, è addirittura al nono posto con soli 400 punti.

La vittoria di un torneo del Grande Slam e la vetta nel Race vuol dire una sola cosa: qualificazione già in tasca per Sinner alle ATP Finals del 2024. Una competizione a cui Jannik tiene particolarmente, vista la sconfitta in finale contro Djokovic dello scorso novembre e dunque la voglia di rivincita assoluta.

Ora testa ai prossimi impegni, dopo aver celebrato la vittoria di Melbourne. Sinner è nella entry list del torneo ATP 250 di Marsiglia, ma alcune indiscrezioni lo vogliono ospite a Sanremo proprio in quei giorni.

Impostazioni privacy