Lazio, nuova grana per un big: il retroscena sul ko preoccupa i tifosi

La Lazio ha un problema importante con un big che non sembra poter dare le giuste garanzie sul piano fisico.

Un caso per la Lazio di Sarri rischia di compromettere la stagione, uno dei top player biancocelesti non è proprio al massimo della condizione e potrebbe fermarsi in maniera prolungata, saltando i match clou delle prossime settimane.

Lazio problema per un big
Zaccagni, Felipe Anderson e Immobile (ansa foto) – controcalcio.com

Il pari della Lazio contro il Napoli ha confermato come la rosa biancoceleste aveva bisogno anche di nuovi innesti provenienti dalla sessione del mercato invernale. Acquisti utili un po’ per dare maggiore qualità all’attacco ma soprattutto per fare rifiatare i top player, chiamati spesso agli straordinari in campo.

Il mese di gennaio ha continuamente posto sotto stress i calciatori di Sarri, l’alternanza di gare tra Serie A, Coppa Italia e Arabia Saudita non ha aumentato la condizione del gruppo, anzi. Proprio per questo, c’è ora grande preoccupazione nei confronti di un titolarissimo, la cui presenza per i prossimi impegni è in forte dubbio.

Lazio, un big può saltare la Champions: i dettagli

Maurizio Sarri è un po’ inquieto, perdere un altro titolare (oltre a Immobile, che non dà più garanzie sul piano fisico) non è il massimo per quanto riguarda l’attacco. Secondo quanto appurato dalla nostra redazione, c’è un calciatore che sta avendo grandi difficoltà in questo momento e ha stretto sin troppo i denti: Matteo Zaccagni non è al meglio con la Lazio.

Lazio ko preoccupante per Zaccagni
Mattia Zaccagni alle prese con un problema al piede (ansa foto) – controcalcio.com

L’esterno offensivo ha saltato la gara contro il Napoli per squalifica e la sua assenza si è sentita abbastanza in campo, Sarri forzatamente ha rinunciato a un calciatore bravo nel saltare l’uomo e in grado anche di fare la differenza sotto porta. Zaccagni, comunque, avrebbe giocato gli ultimi match con grande sofferenza e dovendo ricorrere a infiltrazioni: l’attaccante aveva rimediato una frattura al piede che non sarebbe stata presa in considerazione dai medici.

L’ipotesi sull’esterno fa capire come Zaccagni si sia sacrificato in questo periodo, non avendo di conseguenza una grande continuità. È diventato il match winner nel derby di Coppa Italia contro la Roma con tanto di rigore decisivo ed esultanza da neo-papà, ma si è arreso al dolore nella sfida contro l’Inter in Supercoppa, rimanendo in panchina per tutto il match. In totale, al momento, ha giocato 1773 minuti, suddivisi tra Serie A (18 gare e 3 gol), Champions League con cinque match nel girone e il derby di Coppa

Resta, quindi, un po’ di preoccupazione per il futuro: più che alle sue vicende contrattuali (va in scadenza nel 2025), i tifosi ora rivolgono lo sguardo ai prossimi match e in particolare al doppio confronto di Champions League contro il Bayern Monaco. Riavere Zaccagni al meglio in campo darebbe già qualche chance in più al gruppo.

Impostazioni privacy