L’ironia di Szczesny diventa virale: cosa è successo dopo l’Empoli

I vari episodi arbitrali sono stati commentati da Wojciech Szczęsny nel post di Juventus-Empoli, che è diventato virale per l’ironia che ci ha messo

In dieci per 70 minuti e più, la Juventus guadagna un punto in casa contro l’Empoli, frenando un po’ nella lotta con l’Inter per lo scudetto. Eh sì, è noto: l’espulsione di Arkadiusz Milik al 18esimo del primo tempo – per una brutta entrata a centrocampo dopo un pallone perso su Andrea Cerri – ha per forza inciso sul risultato finale, anche se gli uomini di Massimiliano Allegri erano comunque riusciti a passare in vantaggio con Dusan Vlahovic, tornato rapace nelle aree di rigore avversarie.

L'ironia di Szczesny dopo Juventus-Empoli
Szczesny ha fatto il giro dei social dopo le sue ultime dichiarazioni (LaPresse) – controcalcio.com

Un’espulsione giusta, arrivata grazie all’aiuto del Var, che ha richiamato Livio Marinelli che prima aveva dato solo il giallo all’attaccante polacco, per la prima volta in coppia con il serbo in stagione dal primo minuto. Il piede a martello sulla gamba dell’ex Cagliari gli è costato il rosso, quindi. E di questo ne sono consapevoli anche in casa bianconera, il primo l’ex Napoli che a fine partita si è subito scusato con i tifosi sui social, ma anche il suo connazionale, il portiere Wojciech Szczęsny. Di lui sono diventate virali le dichiarazioni del post partita, in cui ha mandato anche un avvertimento all’Inter.

Szczęsny commenta il fallo di Milik e lascia tutti senza parole

Il portiere ha risposto alla domanda dei giornalisti di ‘Sportitalia’ sul fallo di Milik affermando in primis che “è da espulsione, di questo non ha dubbi nessuno”, ma ha anche precisato che come lo è quello, lo erano anche i due che non ci sono stati a favore della Juve, contro il Sassuolo e contro il Genoa, quelli di Berardi e Malinovskyi. “Tutti e tre rossi giustamente fischiati”, ha ironizzato Szczęsny.

L'ironia di Szczesny dopo Juventus-Empoli
Szczesny ha trattato con grande ironia gli ultimi eventi arbitrali (LaPresse) – controcalcio.com

Su come stesse il suo amico, poi, il portiere ha detto che “è triste perché sa che ha commesso un errore che ha condizionato la gara. A noi non deve chiedere scusa, siamo una squadra unita e ognuno può sbagliare”. Il tentativo dei suoi compagni, in dieci, è stato quello di vincerla, non ci si è riusciti, “ma deve stare tranquillo”, ha concluso sull’argomento.

Quanto all’Inter, il messaggio del polacco riguarda soprattutto il derby della prossima settimana. Qualsiasi risultato, infatti, restituirà il campo di Firenze per gli uomini di Simone Inzaghi, la sfida lanciata da Szczęsny guarda al derby d’Italia, in casa dei nerazzurri. Un big match, imperdibile. In tutti i sensi.

Impostazioni privacy