Annuncio Uefa, penalizzazione giusta: titolo a rischio

Stangata possibile e pareri confermati: il top club europeo sarebbe a rischio per via di alcuni illeciti tutt’altro che da sottovalutare.

La UEFA è il massimo organismo del calcio europeo, una struttura che controlla e gestisce tutte le competizioni ufficiali calcistiche, anche se ultimamente con l’intervento possibile della Superlega c’è chi ne mette in dubbio l’egemonia assoluta.

Uefa, stangata confermata per il club
L’Uefa conferma la stangata verso il club (Ansa) – Controcalcio.com

In attesa di eventuali cambiamenti strutturali ed epocali, la UEFA si occupa anche del controllo di conti, investimenti e finanze dei club, per evitare che vi siano illeciti ed esagerazioni dal punto di vista economico. Per attuarlo, da anni è stato messo in atto il Fair Play Finanziario, sistema di regole e parametri che ogni club europeo deve rispettare.

Nei mesi scorsi una notizia in questo senso ha sconvolto il calcio europeo ed inglese: il Manchester City, uno dei club più ricchi e forti del continente, avrebbe violato le regole del FFP. Per questo motivo la UEFA ha condannato con squalifiche e sanzioni il City, prima che arrivasse la contro-sentenza del TAS di Losanna, capace di annullare i precedenti provvedimenti.

Ceferin non ha dubbi: “Il club inglese è colpevole”

Oggi il Manchester City ha però un’altra brutta gatta da pelare. Gli inglesi sono sotto indagine dalla Premier League stessa, per via di presunte violazioni economiche, con ben 115 capi di imputazioni in questo tipo di materia. Insomma, un caos totale per la squadra di Pep Guardiola.

Ceferin convinto della colpevolezza del City
Manchester City indagato, Ceferin convinto della colpevolezza (Ansa) – Controcalcio.com

A scommettere sulla colpevolezza del City è persino il numero uno della UEFA, ovvero Aleksander Ceferin, che in un’intervista recente al Daily Telegraph non ha fatto nulla per nascondere il proprio parere: “Sapevamo di avere ragione, eravamo nel giusto. Non avremmo deciso in quel senso se non avessimo pensato di avere ragione. Ho fatto l’avvocato per 25 anni, e so che a volte vinci una causa che sei sicuro di perdere, e a volte si perde una causa quando si è sicuri di vincere. Non voglio parlare del caso in Inghilterra. Ma confido che la decisione del nostro organismo indipendente sia stata corretta”.

Ceferin dunque conferma come la UEFA abbia fatto bene ad indagare e punire già tempo prima il Manchester City, che ora effettivamente rischia grosso.

L’ipotesi è quella di una forte penalizzazione (in vista del campionato 2024-2025) che porterebbe la squadra di Guardiola a metà classifica e lontana sia dalla lotta al titolo che alla qualificazione in Champions League. Il tutto con buona pace della proprietà emira.

Impostazioni privacy