Terribile infortunio in allenamento: “Ero fra la vita e la morte”

Famiglia e tifosi sono rimasti col fiato sospeso una volta venuti a conoscenza del terribile infortunio che ha subito il giocatore nel corso dell’ultimo allenamento con la sua Nazionale.

Sin da subito lo staff medico della squadra si era reso conto delle gravi condizioni del ragazzo, che d’urgenza è stato trasportato in ospedale per ulteriori controlli ed accertamenti.

Terribile infortunio in allenamento
Egitto Coppa d’Africa (LaPresse) – controcalcio.com

Non si esagera quando si dice che il calciatore ha seriamente rischiato di perdere la vita, come confermato alla fine da lui stesso in un post social pubblicato nelle scorse ore e nel quale ha fatto un po’ il punto sul suo stato di salute.

Terribile infortunio in allenamento con la Nazionale: le ultime

Continuano a non arrivare buone notizie da quest’edizione di Coppa d’Africa, ma mai come questa volta i risvolti sarebbero potuti essere drammatici. Già priva di alcuni dei suoi campioni, la competizione continentale nella giornata di ieri ha perso un altro protagonista a causa di un infortunio che terribile è dire poco.

Nel corso dell’allenamento con la sua Nazionale, infatti, il giocatore ha seriamente rischiato di perdere la vita a seguito di un’acrobazia non andata a buon fine. L’esercizio aerobico ha causato non pochi danni al ragazzo, che stando a quanto raccontato sarebbe stato d’urgenza portato in ospedale dopo un primo soccorso da parte dello staff medico presente allo stadio.

Stando dunque a quanto riportato da il Daily Mail, dopo un primo spavento iniziale le condizioni del giovane centrocampista Emam Ashour si sono stabilizzate, ma il nazionale egiziano dovrà rimanere sotto osservazione dei medici ancora per un po’ a causa della brutta commozione cerebrale subita nel corso dell’ultimo allenamento con la Nazionale.

Egitto, che paura per Ashour: ha rischiato la vita

Il centrocampista dell’Egitto Emam Ashour ha seriamente rischiato di morire per una sciocchezza di “campo”, ovvero una rovesciata non andata a buon fine. L’impatto col terreno di gioco dopo l’acrobazia è stato talmente netto che gli sarebbe potuto costare veramente caro, come confermato alla fine anche dal diretto interessato in un post sui propri profili social, dove l’obiettivo è stato però quello di tranquillizzare tutti dopo lo spavento iniziale: “Ero fra la vita e la morte. Ringrazio tutti quelli che mi sono stati accanto ieri, i medici ed allo staff della squadra. Ringrazio Dio per tutto”. 

Per fortuna ogni pericolo è ora scampato, e le condizioni di Ashour sono stabili e stanno piano piano migliorando.

Ashour ha rischiato di morire per una rovesciata non andata a buon fine
Emam Ashout (LaPresse) – controcalcio

Finisce qui la Coppa d’Africa per Ashour

A fronte di questo forte trauma cranico è quasi impensabile immaginare un imminente ritorno in campo per Emam Ashour. Per questo motivo il centrocampista dell’Egitto potrebbe vedersi concludere anzitempo questa sua spedizione in Costa d’Avorio, nella speranza che però i suoi compagni possano andare il più affondo possibile nella competizione.

Finisce qui la Coppa d'Africa per Emam Ashour
Emam Ashour (LaPresse) – controcalcio.com
Impostazioni privacy