Pioli, la Champions è decisiva: novità a sorpresa contro il Dortmund

La gara contro il Borussia Dortmund sarà decisiva per la Champions League, il Milan vorrà sbagliare il meno possibile con Stefano Pioli.

Le mosse per la gara di stasera portano il Milan di Pioli ad alcune novità importanti. Il gruppo rossonero non vuole fallire una partita fondamentale per l’accesso agli ottavi di finale.

Pioli cambia il Milan
Stefano Pioli punta a un Milan diverso per la Champions League (ansa foto) – controcalcio.com

Una grande serata da leoni, un martedì da Champions League da vivere con il cuore in gola. È la gara più attesa dai tifosi del Milan e ha il sapore di uno spareggio l’incontro con il Borussia Dortmund. Lo 0-0 dell’andata è da considerare positivo per le assenze a centrocampo, la sfida di ritorno invece vedrà altre modifiche per la formazione.

Stefano Pioli prepara un Milan diverso rispetto a quello dell’andata e degli ultimi incontri in campionato, infermeria permettendo. Il tecnico rossonero darà una sterzata diversa alla squadra rossonera, le novità serviranno per conquistare i tre punti interni e avere qualche certezza in più per il girone.

Milan, tre punti con alcune novità

Il Gruppo F è ancora all’insegna dell’incertezza. Il Milan terzo a cinque punti stasera affronterà il Borussia primo nel girone e con due distanze di lunghezza. Vincere stasera porterebbe al sorpasso avendo probabilmente anche due risultati su tre nella trasferta contro il Newcastle il 13 dicembre. Pioli sa che il Milan dovrà aumentare i suoi ritmi in campo, le novità arriveranno per reparto: il rientro di Giroud e il lancio di Loftus Cheek e Krunic in una posizione diversa potrebbero dare quello scatto in più ai rossoneri.

Novità Milan-Borussia Dortmund
Giroud rientra al centro dell’attacco (ansa foto) – controcalcio.com

Il centravanti è troppo importante per il Milan, la differenza senza il francese è abbastanza evidente. Camarda non può essere ora l’uomo del destino, la Champions League dovrà essere affrontata da chi ha vinto un mondiale e ha segnato tanti gol nel mondo dei professionisti. Giroud in attacco, i suoi partner sono ancora incerti soprattutto considerando alcune mosse che partiranno da dietro per l’undici titolare.

La tentazione di Pioli è di cambiare un po’ stile al centrocampo spostando leggermente Krunic, l’ex Empoli avrebbe così nuovi compiti in campo e andrebbe a coprire i varchi in campo con maggiore cura difensiva. Loftus-Cheek in recupero sarebbe il jolly da piazzare in mezzo ma con una posizione molto più avanzata rispetto agli ultimi match. L’ex Chelsea sarebbe una sorta di incursore, giocando in manovra corale, ma anche come fantasista anomalo proprio alle spalle di Giroud: un aspetto che potrebbe spiazzare la difesa giallonera del Borussia.

Impostazioni privacy