Tutti pazzi per Scalvini: tris di offerte, va via subito

Giorgio Scalvini potrebbe essere al centro del calciomercato di gennaio. Le big sono pazze di lui e pronto a prelevarlo dall’Atalanta

L’Italia deve puntare sui giovani: è un diktat che è diventato da anni mantra di un intero sistema, con un po’ troppe ombre rispetto ai momenti di luce.

Tris di offerte per Scalvini
Scalvini esulta dopo un gol con l’Atalanta (ansafoto) – controcalcio.com

Giorgio Scalvini è uno di quelli su cui scommettere a occhi chiusi perché, a dispetto della giovanissima età, ha già dimostrato di poter fare la differenza per il presente e il futuro. Il difensore dell’Atalanta, nato nel 2003, è già un titolarissimo di Gian Piero Gasperini a Bergamo, una certezza a cui affidare la sua retroguardia a tre e che si è inserito alla perfezione dei meccanismi con una maturità eccezionale. Non a caso, durante la scorsa estate, il Napoli ha provato a portarlo in Campania, ma si è trovata di fronte a un muro da 40-50 milioni di valutazione, quelli che pretende la Dea per cederlo. In generale, anche Inter e Juventus sembravano interessate, ma non è mai iniziata una vera e propria trattativa, proprio a causa della cifra richiesta per il suo cartellino. A gennaio, però, le cose potrebbero cambiare per l’Atalanta, visto che diverse big internazionali sono pronte a farsi sotto per acquistare il calciatore.

Scalvini è al centro di un intrigo internazionale di calciomercato

Scalvini è un concentrato di qualità tecnica e forza fisica, ma anche di modernità nella lettura del gioco, che gli permette di essere un profilo particolarmente appetibile per i grandi club europei.

Tris di offerte per Scalvini
Scalvini in allenamento con l’Italia (ansafoto) – controcalcio.com

Non a caso, secondo quanto riporta l’esperto di calciomercato Ekrem Konur sul suo profilo Twitter, sarebbero tre le società disposte a investire tanto per portarlo dalla loro parte già nel mese di gennaio. In prima fila, c’è il Real Madrid di Carlo Ancelotti, il sogno di qualsiasi calciatore probabilmente. Attenzione, però, anche alla concorrenza di Diego Simeone e dell’Atletico Madrid, uno che di difensori se ne intende, e del Manchester United. Gli inglesi non stanno vivendo momenti eccezionali in questa stagione e vogliono ripartire dalle basi che costruire un gruppo vincente per il futuro. Non sono ancora specificati i termini economici dell’affare, ma la sensazione è che ci vorranno diverse decine di milioni per convincere l’Atalanta a capitolare. Anche perché, intanto, il centrale è stabilmente nel giro della Nazionale italiana, anche se con qualche errore di troppo. Scalvini si allontana dalla serie A, quindi, e sarebbe una perdita importante per il nostro campionato.

Impostazioni privacy